menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Danni alluvione ottobre 2014 in zona via Baganza

Danni alluvione ottobre 2014 in zona via Baganza

Alluvione, si chiude la raccolta fondi di Munus: "Siamo arrivati a 90 mila euro"

Chiusa la raccolta fondi di Munus in favore delle comunità colpite dall'alluvione. Grazie alle 500 donazioni raccolti 90 mila euro per Parma, Calestano, Corniglio, Felino e Sala

Ancora visibili i danni causati dall'alluvione dell'ottobre scorso. Per aiutare le comunità del parmense colpite l'iniziativa del comitato per la fondazione di comunità Munus che ha indetto una raccolta fondi appena conclusa. Risultati significativi quelli raggiunti secondo gli organizzatori, che hanno registrato 500 donazioni per poco meno di 90 mila euro raccolti attraverso modalità più disparate: "Come una vera comunità, cittadini e tante associazioni hanno messo in campo le più svariate iniziative, cene, feste in strada, vendite di torte, mercatini, creatività e tanto buon cuore".

Ad aderire all'iniziativa come garanti del fondo per gestire la corretta distribuzione e individuare le priorità Caritas, Protezione Civile, Forum Solidarietà, Consorzio di Solidarietà Sociale, Comune di Parma e Provincia di Parma. I fondi raccolti saranno destinati per la maggior parte dei casi a Parma, con 116 richieste, e 10 tra Calestano, Corniglio, Felino e Sala."Il fondo pro alluvionati è espressione profonda di una Comunità che si stringe intorno a chi si è trovato in un momento di grande difficoltà", sottolineano gli organizzatori. "Se ogni mattone dicesse “da solo non faccio una casa”, nessuna casa sarebbe possibile", ha sottolineato il presidente di Munus Giorgio Del Sante, che rinnova l'impegno del comitato per la costruzione di una fondazione di comunità nel territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento