Alluvione, riaperte alcune strade: al Montanara manca ancora la corrente elettrica

Sono stati riaperti al traffico veicolare i tratti di strada che erano stati chiusi a seguito dell'alluvione di lunedì 13 di via Spezia, via Volturno e viale Milazzo. Proseguono anche oggi, grazie all'impegno dei volontari coinvolti, le operazioni di pulizia delle zone colpite

Sono stati riaperti al traffico veicolare i tratti di strada che erano stati chiusi a seguito dell’alluvione di lunedì 13 di via Spezia, via Volturno e viale Milazzo. Proseguono anche oggi, grazie all’impegno dei volontari coinvolti, le operazioni di pulizia delle zone colpite dall’esondazione del torrente Baganza, in particolare lungo via Navetta e via Manzoni. Ancora problemi per la fornitura di energia elettrica nella zona del Quartiere Montanara, dove la corrente manca ancora in molte case.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento