menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il medico eroe che ha rianimato il 14enne in campo: "Ecco come ho salvato quel giovane calciatore"

Parmatoday ha intervistato il medico con la passione per il calcio Maurizio Taglia che è intervenuto al Centro Sportivo Maurizio Bellè: "Quando ha ripreso il battito sono come rinato, è stata una sensazione bellissima"

Non ci ha pensato un attimo ed è corso in campo, per cercare di salvare quel ragazzino che, come lui, si trovava al Centro Sportivo Ferruccio Bellè di San Pancrazio per giocare una partita. Il 14enne stava disputando una gara con i Giovanissimi del Cus Parma mentre Maurizio Taglia, medico con la passione per il calcio, avrebbe dovuto giocare subito dopo con i compagni del'Avd Bar Centrale per il Campionato Amatori. "Quella gara l'ho effettivamente giocata perchè tutto è andato per il meglio ed ero felicissimo". Maurizio, di professione medico presso il Pronto Soccorso di Cremona, non ha esitato e, dopo aver valutato la situazione del paziente, è intervenuto. 

Maurizio, ci racconti quei momenti: puoi ricostruirli con noi ? 

"Io ero nello spogliatoio perchè dovevo giocare la partita successiva con la squadra amatoriale, mi stavo cambiando è entrato un ragazzo. Mi ha detto che c'era un altro ragazzo a terra in campo. Sono corso sul posto: il 14enne era già privo di sensi ma respirava e aveva battito, sembrava quasi una crisi epilettica. Dopo circa un minuto e mezzo è andato in arresto cardiorespiratorio, ho chiesto un defibrillatore e ho inziato le manovre rianimatorie. Credo che l'intervento che ho fatto, la rianimazione cardio polmonare, abbia offerto qualche possibilità in più. Ho praticato una respirazione bocca e bocca e il massaggio cardiaco. Dopo una prima analisi il ritmo cardiaco non era defibrillabile: ho continuato quindi la rianimazione cardio polmonare. A seguito della seconda analisi il cuore era in fibrillazione ventricolare, ho mandato la scarica e il sistema ha suggerito di fare ancora la rianimazione cardiopolmonare. Durante la ventilazione il ragazzo ha ripreso polso e respiro pur rimanendo non cosciente. La situazione, a quel punto, è cambiata, dopo è arrivata l'ambulanza e l'hanno portato in Pronto Soccorso a Parma". 

Quali sono le condizioni di salute del ragazzo? 

"Il 14enne è stato ricoverato in terapia intensiva in via precauzionale, mi hanno fatto sapere che i parametri  erano stabili ed il ragazzo aveva riconosciuto il padre, già la mattina del 5 aqprile era fuori pericolo, una serie di passaggi si sono incanalati bene, c'è stato un bellissimo epilogo ad una bruttissima storia"

Ti era già capitato di fare interventi di questo tipo, fuori dall'ambiente ospedaliero? 

"Fuori dall'ambiente ospedaliero mi era capitato di fare interventi del genere quando facevo il soccorritore in ambulanza per il 118 e quando ero in servizio con la guardia medica, sono situazioni che possono capitare ma quando c'è di mezzo un ragazzo di 14 anni non ci si abitua a quegli attimi. L'impatto emotivo è notevole, avere un 14enne in quelle condizioni ti tiene sempre un pò con il fiato sospeso". 

Videointervista a Maurizio Taglia: "Il 14enne mi ha mandato un video per ringraziarmi" 

A cosa hai pensato quando hai saputo del 14enne privo di sensi? 

"Ho pensato solo a correre in campo per cercare di capire quale fosse la situazione, in pochissimo tempo devi renderti conto di quali siano le condizioni: i tre parametri fondamentali sono il battito cardiaco, il respiro e lo stato di coscienza. Quando ha ripreso il battito ed il respiro ho vissuto una situazione di sollievo unica, è come rinascere, si vede la luce: purtroppo non sempre l'epilogo può essere lo stesso". 

Come si possono prevenire situazioni di questo tipo? 

In strutture sportive il defibrillatore è obbligatorio da un anno, anche nei campionati amatoriali: ogni squadra deve avere a disposizione una persona in grado di usarli. Prevenire queste situazioni non è mai semplice, anche in serie A si sono verificati casi che non si potevano prevenire. I controlli possono essere utili ma nonostante ciò gli episodi accadono lo stesso: l'importate è che ci sia un intervento il più rapido possibile. La prevenzione si fa con le visite medico sportive: chi ha fatto i corsi Bls ha sicuramente un'arma in più in tasca". 

Il fatto che tu fossi lì per giocare anche tu una partita di calcio ha influito sulla tua reazione? 

"Si, , sono situazioni sempre estremamente toccanti, generalmente è opinione comune pensare che gli atleti abbiano una struttura fisica quasi invulnerabile, si pensa di essere sempre in piena salute: poi, quando capitavo queste cose, ci si rende conto della vulnerabilità: questo episodio mi ha fatto venire in mente un sacco di pensieri". 

Ragazzino di 14 anni ha un arresto cardio respiratorio: salvato in campo dal defibrillatore 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento