menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Movida in via D'Azeglio

Movida in via D'Azeglio

Via D'Azeglio, locali fuorilegge: la movida non abita più qui

Lo ha comunicato Anna Maria Asti Fraccaro, ideatrice e organizzatrice delle serate. "Diversi locali non rispettano gli accordi presi, perciò ho deciso di restituire l'autorizzazione al Comune"

La movida dice ciao a via D'Azeglio. Anna Maria Asti Fraccaro, ideatrice e organizzatrice delle serate, ha comunicato di aver restituito l'autorizzazione al Comune. I motivi? Diversi locali non rispettano gli accordi. Tra i punti fondamentali l'orario di chiusura (a mezzanotte e mezza), l'organizzazione dei tavoli all'esterno che non dovrebbero intralciare il passaggio, la pulizia degli spazi antistanti i locali e le bevande da servire in contenitori di plastica, evitando il vetro. Le continue lamentele di questi giorni da parte dei residenti, avevano trovato pieno fondamento anche in un nostro servizio di qualche giorno fa.

D'altra parte gli abitanti della strada e dei borghi adiacenti si erano rivolti al Movimento Nuovi Consumatori per vedere riconosciuti i propri diritti. E il movimento aveva prontamente annunciato la presentazione di un esposto in Procura e manifestazioni di piazza.
Ora che la movida è chiusa, i residenti potranno dormire sonni tranquilli. A meno che non si faccia avanti qualcuno per organizzare le tre date rimaste scoperte: quelle del 31 agosto, 7 e 14 settembre.



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Cronaca

    Bonaccini: "Se i contagi aumentano, pronti a chiudere le scuole"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento