menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma svela Cibus OFF

Dal 5 al 13 maggio, in concomitanza con Cibus 2018, il territorio di Parma si racconterà attraverso le sue eccellenze gastronomiche. Il progetto Cibus OFF sarà un viaggio alla scoperta di origini e peculiarità delle specialità della Food Valley parmense celebrate in tutto il mondo: tesori che sono valsi a Parma l’ingresso nel network delle Città Creative UNESCO della Gastronomia

Dal 5 al 13 maggio, Parma diventa il palcoscenico di Cibus OFF: il centro storico della città ducale vivrà di eventi, con il buon cibo come fil rouge. Il progetto, complementare al Cibus, il più importante salone italiano dedicato all’agroalimentare (Parma, 7-10 maggio), è promosso dal Comune di Parma ed è sostenuto, in qualità di main partner, da realtà come il Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano e il Consorzio del Prosciutto di Parma e da aziende come Barilla, Mutti, Parmalat e Rodolfi Mansueto. Con il coordinamento di Parma Alimentare e “Parma, io ci sto!”

Al fianco di questi attori, Cibus OFF vedrà il coinvolgimento di chef del territorio parmense e non solo, di esperti di cultura e storia gastronomica, di piccoli artigiani del gusto: tutti ambasciatori di una precisa identità culturale e custodi del saper fare, spesso fondato su tradizioni secolari. Con un palinsesto studiato ad hoc per soddisfare le esigenze di un pubblico variegato, composto dagli operatori professionali che saranno a Parma per Cibus, dai più giovani, consumatori del futuro, e da foodie e appassionati di cucina, Cibus OFF ruoterà intorno a temi come: le filiere agroalimentari, il cibo nell’immaginario cinematografico, l’evoluzione
sostenibile della cucina, il rapporto tra cibo e cultura. Tutto prenderà forma in Piazza Garibaldi, nel cuore di Parma. Qui verrà allestito lo Spazio Agorà, che ospiterà talk show - tra i moderatori attesi c’è Francesca
Romana Barberini -, dibattiti sulla figura dello chef del futuro - promossi da Fondazione Barilla e da ALMA - La Scuola Internazionale di Cucina Italiana -, presentazioni di libri - come “Parma Città della Gastronomia” a firma di Giovanni Ballarini, Accademia Italiana della Cucina -, momenti musicali e cooking show. Tra le presenze annunciate, quelle di chef Paolo Lopriore, l’allievo prediletto del Maestro Gualtiero Marchesi, e lo chef Isa Mazzocchi, del Ristorante stellato “La Palta”.

Lo Spazio Agorà sarà affiancato, sotto i Portici del Grano, da uno Spazio Cucina: ad animare quest’area, interpretando ai fornelli le eccellenze “made in Parma”, saranno i 27 chef del Consorzio Parma Quality Restaurants, che riunisce il meglio della proposta ristorativa parmense; gli chef di Academia Barilla, che organizzeranno una cena di gala il 13 maggio; e i docenti di ALMA - La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, il più autorevole centro di formazione al mondo dedicato alla cucina. Per tutta la giornata, momenti di degustazione, dalla colazione alla merenda, con proposte per i più piccoli all’insegna della naturalità e del buono, per arrivare all’aperitivo. Tutti i prodotti, accuratamente selezionati, provengono dalla Dispensa Parma: uno scrigno custode, ad esempio, di Parmigiano Reggiano DOP, Prosciutto di Parma DOP, conserve di pomodoro, pasta, di succhi di frutta biologici e centrifugati di frutta. La regia delle attività destinate ai più giovani sarà curata da Giocampus, progetto che promuove il benessere delle future generazioni attraverso un percorso formativo che unisce educazione motoria ed educazione alimentare, e da Madegus - Maestri del Gusto: uno spin off dell’Università degli Studi di Parma.

Il programma integrale di Cibus OFF sarà presto disponibile sul sito www.parmacityofgastronomy.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento