Coronavirus, turisti cinesi: indagine epidemiologica nei due alberghi in cui hanno dormito a Parma

La coppia ha alloggiato per tre notti, dal 24 al 27 gennaio, nella nostra città

I turisti cinesi, contagiati dal coronavirus e ricoverati all'Istituto Spallazani di Roma, hanno dormito per tre notti, dal 24 al 27 gennaio, a Parma, alloggiando in due diversi alberghi della città. Le Aziende Sanitarie hanno avviato un indagine epidemiologica all'interno dei due hotel della città in cui hanno soggiornato. A livello nazionale il Governo ha dichiarato lo stato d'emergenza sanitaria. 

Nelle ultime ore il caso dei due turisti cinesi, marito e moglie di 66 e 67 anni, sta creando preoccupazione in città anche se, come più volte sottolineato, le autorità sanitarie hanno escluso la presenza di casi sospetti per il coronavirus a Parma e provincia ed hanno sottolineato che in città la situazione è sotto controllo, anche se costantemente monitorata. Secondo le prime informazioni i due turisti cinesi avrebbero anche noleggiato un'auto nella nostra città ed avrebbero poi raggiunto Roma, facendo una tappa a Verona. 

"Nessuna segnalazione e nessun caso sospetto di coronavirus ė stato registrato a Parma - si legge in una nota. Le Aziende sanitarie di Parma hanno già definito le procedure per gestire tempestivamente eventuali segnalazioni, come da disposizioni regionali e ministeriali. Oggi, da parte dell'Istituto Spallanzani, ė arrivata la conferma che i due primi casi confermati in Italia, una coppia di cittadinanza cinese, hanno soggiornato brevemente a Parma prima di ammalarsi e venir poi ricoverati a Roma. È stata avviata oggi un'indagine epidemiologica presso le due strutture alberghiere della città dove hanno soggiornato i due casi confermati. Durante la loro breve permanenza a Parma, le due persone di nazionalità cinese non hanno manifestato sintomi: la probabilità di contagio durante il loro soggiorno a Parma è dunque praticamente inesistente". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Parma scongiura la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento