Che belle le domeniche senz'auto: ma io dicevo Parma, non Milano!

Lettera dell'ex consigliere del quartiere Montanara, Davide Morante, che nell'aprile scorso aveva sollecitato l'amministrazione a varare le domeniche senza auto. Ma il suggerimento è stato colto a Milano e non nella città ducale

Davide Morante

Lettera alla redazione di Davide Morante, ex consigliere del quartiere Montanara sulle domeniche senz'auto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Gentile Direttore,
agli inizi di aprile la Sua redazione mi ha pubblicato quest'articolo: https://www.parmatoday.it/cronaca/allarme-smog-morante-domenica-senza-auto.html. Domenica 20 novembre tale iniziativa è diventata realtà ...a Milano!!
 
L'altro ieri si è svolta la prima “DomenicAspasso” a Milano e nel suo hinterland, non una “domenica a piedi qualsiasi”, ma la prima di una serie: il Comune di Milano e altri 19 Comuni limitrofi hanno stabilito che una domenica al mese verranno stoppate le auto: esattamente come suggerivo al Comune di Parma con l’articolo “Domeniche senz’auto” agli inizi di aprile.
 
Confesso che un po’ fa piacere constatare che quell’idea lanciata agli inizi della primavera è stata raccolta da un comune così importante per dimensione come il capoluogo lombardo. Parma poteva essere capofila di questa iniziativa, volta non a contrastare dei livelli di smog eccessivamente alti, ma a far sì che determinate soglie d’inquinamento non vengano raggiunte e a far capire che in città è possibile un altro modo di muoversi.
 
Del resto se molte persone prendessero l’autobus anziché la macchina ci sarebbe meno traffico e i gli autobus sarebbero più puntuali!
Eppure i risultati di un sondaggio proposto ieri da “La Gazzetta di Parma” dicono che solo il 25% dei parmigiani è d’accordo con tale provvedimento.
Come se lo smog delle auto fosse meno pericoloso di quello dell’inceneritore…"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

  • Il contagio si espande: 13 nuovi casi nelle scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento