Solidarietà, Intercral dona 500 litri di latte al mese all'Emporio

La crisi non demorde, le persone che non riescono a fare la spesa aumentano: l'associazione parmigiana ha risposto all'appello del market sociale impegnandosi ad aiutare le 2000 famiglie in condizione di povertà

Mauro Pinardi, presidente di Intercral con Maurizio De Vitis, vicepresidente di Centoperuno

Ha lanciato un nuovo SOS alla città Emporio - Centoperuno onlus, l’associazione di 15 associazioni attive per l’inclusione sociale: la crisi non demorde, le famiglie in forte difficoltà economica sono in aumento e, anche fra i parmigiani, è emergenza fame. Crescono drammaticamente i nuclei in cui entrambe i coniugi hanno perso il lavoro, persone per cui, fino a ieri, arrivare a fine mese non era un problema. Anche per loro, dalla creatività del volontariato è nato il market di Emporio che ad oggi risponde alle esigenze di 2000 persone in condizione di povertà, permettendo loro di far spesa a gratuitamente.

Centoperuno chiede aiuto per integrare le forniture del market e Intercral, da sempre attento alla necessità del territorio, ha raccolto immediatamente l’appello. 500 litri di latte al mese per un anno intero e l’impegno di aumentare i quantitativi in corso d’opera, è la risposta concreta dell’associazione parmense Intercral, da sempre impegnata in progetti di solidarietà. In questo gesto c’è anzitutto l’attenzione alle persone ma anche uno sguardo all’ambiente e all’economia locale, perché il latte donato sarà rigorosamente a kilometri zero. Un gesto solidale che si rinnova, quello di Intercral; già lo scorso anno l’associazione aveva sostenuto Emporio adottando uno scaffale di prodotti alimentari, perché fosse rifornito per 365 giorni.

“A seguito dell’esperienza positiva del 2011, abbiamo deciso di proseguire il nostro impegno, ripetendo l’iniziativa dell’adozione” dice il presidente di Intercral, Mauro Pinardi. “Fra i tanti alimenti di cui c’è sempre bisogno, abbiamo pensato al latte, un prodotto essenziale nella dieta quotidiana, soprattutto dei più piccoli”. Un’azione che vorrebbe generarne altre. Per questo Mauro Pinardi rilancia l’appello di Emporio a tutti soci di Intercral, 70 realtà locali fra Cral aziendali, associazioni di volontariato, di promozione sociale e associazioni culturali. “Invito tutti a sostenere Emporio, un progetto che in 20 mesi di apertura al pubblico ha accolto e sostenuto oltre 2000 persone in difficoltà. La catena di solidarietà non deve esaurirsi. Altre 1500 persone ancora aspettano nelle liste di attesa”.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento