menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
via farini inaccessibile ai disabili

via farini inaccessibile ai disabili

Strada Farini, dal civico 55 l'accesso ai disabili è impedito

Percorrendo la strada da Piazza Garibaldi si può verificare il forte disagio avvertito da chi ha provato a passare con una sedia a rotelle: il marciapiedi è sbarrato da due cantieri, le rampe sono inutilizzabili

In questi mesi abbiamo documentato, nella città di Parma, numerose situazioni di disagio in cui si possono trovare le persone disabili che si muovono su una sedia a rotelle: dalle strade dissestate alla presenza di barriere architettoniche fino alla presenza di cantieri che ostruiscono il passaggio. Partendo da Piazza Garibaldi e percorrendo via Farini con una sedia a rotelle si può verificare il forte disagio avvertito in questi giorni da chi ha provato a fare questo percorso. Fino al civico 55 tutto abbastanza bene, i marciapiedi sono percorribili, dopo iniziano i problemi: un vero percorso ad ostacoli esposto a forti pericoli per la propria sicurezza.

Da qui in poi per un disabile è molto difficile muoversi, se non al rischio di percorrere più di duecento metri del tratto di strada riservato ai veicoli. Dal civico 55 entrambi i lati del marciapiedi sono sbarrati da due cantieri: la cosa più sicura da fare è tornare indietro. Se ci si avventura sulla strada si incontrano ben due  rampe, in realtà inaccessibili alla sedia a rotelle perchè hanno sostanzialmente la stessa altezza del marciapiedi.

Solo di fronte al civico 69 è possibile ritornare sul marciapiedi per percorrere via Farini fino alla fine. Questo tratto di strada, oltre al pericolo dovuto ai veicoli che transitano, è stretto e costituito da lastroni che rendono difficile il passaggio e in alcuni punti è anche dissestata, con la presenza per esempio di un tombino divelto proprio di fianco al marciapiede.

"Possibile che la città sia pensata solo in funzione di chi riesce a camminare e si trattano come concessioni l'abbattimento delle barriere architettoniche o la realizzazione di qualche servizio a cui possiamo accedere anche noi? Non ci si comporta in questo modo per altre categorie di persone, che hanno gli stessi diritti che abbiamo noi disabili, così come le persone normodotate" ci dice una persona che ha appena rinunciato a percorrere la seconda parte di via Farini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 134 contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Omicidio di via Volturno: Patrick Mallardo non risponde al Gip

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento