menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festival Verdi e Regio, la Camera di Commercio stanzia 500 mila euro

Zanlari: "Come avevamo pubblicamente anticipato la scorsa estate, l’obiettivo strategico di sostenere la Fondazione Teatro Regio di Parma non è mai stato messo in discussione"

500 mila euro tra contributo al prossimo Festival Verdi e sostegno al piano di ricapitalizzazione e rilancio del Teatro Regio. Questo è l’impegno economico che la Camera di Commercio scommette sulla capacità della Fondazione di far fronte al momento di difficoltà economica e di allestire un Festival Verdi all’altezza delle aspettative del bicentenario della nascita del grande genio della musica italiana.

In particolare, 100 mila euro sono stati destinati proprio al Festival Verdi 2013, appuntamento fondamentale per la promozione sia in Italia che all’estero del territorio parmense, con significative ricadute economiche sul sistema produttivo e turistico locale. L’edizione 2013 assumerà un rilievo particolarmente significativo per Parma e la sua provincia, in quanto si iscriverà nelle celebrazioni del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi e potrà rappresentare l’occasione per attirare nuovi turisti appassionati alla musica. Il programma 2013 del Festival sarà l’occasione per perseguire l’intento di attribuire alla manifestazione anche un ruolo di ricerca di nuove modalità di esecuzione dell’opera verdiana e di nuove interpretazioni.

La parte più consistente dello stanziamento, e cioè i 400 mila euro rimanenti, è stata destinata dall’ente camerale al piano di ricapitalizzazione della Fondazione così come illustrato nel Business Plan 2013-2016 presentato dai vertici della Fondazione stessa alla Giunta. La prima metà di questo contributo sarà erogata nel 2013, la restante parte nel 2014.

"Come avevamo pubblicamente anticipato la scorsa estate, l’obiettivo strategico di sostenere la Fondazione Teatro Regio di Parma non è mai stato messo in discussione, nonostante la scelta, formalizzata nel luglio scorso, di uscire dalla compagine associativa" commenta Andrea Zanlari, presidente della Camera di Commercio. "La relazione degli esponenti della Fondazione – spiega Zanlari – ci ha messo in grado di comprendere un approccio che consideriamo potenzialmente adeguato ai gravi problemi sia strutturali che gestionali della Fondazione. Altro elemento importante per la nostra decisione è stato il fatto che la Camera di Commercio con il suo intervento contribuirà a rendere possibile il pagamento dei consistenti debiti che la Fondazione ha verso imprese locali e cui l’attuale situazione patrimoniale-finanziaria della Fondazione non consente oggi di far fronte. Pertanto il nostro stanziamento va anche inteso come intervento a tutela delle imprese parmensi che attendono da tanto tempo il pagamento delle pendenze con il Teatro Regio".

Alla riunione di giunta del 18 marzo sono intervenuti Carlo Fontana e Paolo Arcà, rispettivamente amministratore esecutivo e direttore artistico della Fondazione Teatro Regio che hanno esposto una relazione sul piano di ricapitalizzazione dell’ente e sul Festival Verdi 2013.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 134 contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Omicidio di via Volturno: Patrick Mallardo non risponde al Gip

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento