menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frane, le aziende danneggiate possono chiedere i contributi

Accolta la proposta della Regione Emilia-Romagna per il riconoscimento della eccezionali piogge che nel periodo dal 20 gennaio 2013 al 5 aprile hanno interessato anche Parma. Le aziende dovranno presentare domande entro il 23 settembre

Accolta la proposta della Regione Emilia-Romagna per il riconoscimento della eccezionali piogge che nel periodo dal 20 gennaio 2013 al 5 aprile hanno interessato territori delle Province di Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza provocando frane e smottamenti. E' quanto si legge in una nota della stessa Regione. ''Le aziende che abbiano subito danni alle strutture agricole e alle infrastrutture connesse all'attività agricola che si trovano all'interno delle aree delimitate - viene spiegato - possono presentare entro il 23 settembre 2013 domanda per l'ottenimento dei contributi a fondo perduto per il ripristino delle strutture danneggiate.


L'entità del contributo sarà in funzione delle risorse che il Ministero assegnerà successivamente alla raccolta delle domande''. La domanda, si legge ancora, deve essere presentata all'Ente territoriale competente: Provincia, Comunità montana, Unione dei Comuni. Al momento della presentazione della richiesta di contributo, l'azienda deve essere iscritta al Registro delle imprese della Camera di Commercio nonché all'anagrafe delle aziende agricole della Regione Emilia-Romagna. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Ultime di Oggi
  • Sport

    Troppa Atalanta, il Parma si arrende: manita di Gasp, altro schiaffo

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 86 casi e un decesso

  • Cronaca

    Parma, sì ad altre riaperture. E da metà maggio coprifuoco posticipato

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento