menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inquinamento: allerta per l'indice degli sforamenti regionali di Pm10

La Regione ha monitorato gli indici di Pm10 della settimana passata, ne risulta un quadro critico: il valore limite non è mai rispettato. In città si ricorre alle misure di blocco del traffico continuativo

L'inquinamento atmosferico non migliora, anzi, peggiora. Lo si legge a chiare lettere -nel grafico qui riportato- dell'ultima settimana di sforamenti del Pm10 in Regione; i limiti non sono mai rispettati e in alcune giornate i valori arrivano a toccare più del doppio del limite. Il Pm10 riguarda le polveri sottili prodotte dagli scarichi in atmosfera di aziende, industrie, inceneritori e mezzi di trasporto. A incrementare i danni l'implementazione eccessiva di reti stradali e centri commerciali.

Gli effetti sulla salute potenzialmente attribuibili agli inquinanti ambientali in casi di esposizione per lungo periodo possono provocare bronchiti, tosse, catarro, diminuire la capacità polmonare ed incidere sugli indici di sviluppo tumorale. Più acuti gli effetti per i soggetti più deboli quali bambini, anziani, asmatici e persone con problemi cardiaci.

Per ora la nostra amministrazione sta adottando -tramite ordinanza comunale- la strategia di blocco del traffico continuativo: Inquinamento, da 16 febbraio ricomincia la conta degli sforamenti
limitare il traffico dopo quattro giornate consecutive di smog oltre i limiti di legge. Da lunedì 16 febbraio ha ripreso l'ordinanza dopo la sospensione per neve delle scorse settimane.

Il blocco inizierà al 4° giorno di sforamento dei limiti grazie al monitoraggio continuo di Arpa che invierà al Comune i dati giorno per giorno. L'eventuale blocco del traffico continuerà fino a quando non si saranno ristabiliti i limiti di legge. 

Ad ogni caso, più che aspettare il rientro dei limiti di legge per rimettere mano al volante dovremmo adoperarci maggiormente affinchè si trovino mezzi alternativi di spostamento e fare più attenzione a tutte le innumerevoli modalità di produzione di inquinamento.

Potrebbe interessarti:https://www.parmatoday.it/cronaca/inquinamento-sforamenti-blocco-traffico.html
Seguici su Facebookhttp://www.facebook.com/ParmaToday
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento