menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Integrazione, presentati i vertici delle coop: "Servizio garantito, il 93% degli educatori è passato con noi"

L'assessore Rossi: "Le ore degli insegnanti di sostegno statali non coprono tutte le ore richieste dagli Istituti scolastici per gli alunni che ne avrebbero diritto, per questo motivo stiamo valutando scuola per scuola una riassegnazione di ulteriori ore educatore in relazione ai bisogni e alla necessità"

Dopo la pubblicazione dell'ultimo decreto del Tar che ha respinto l'istanza di sospensione dell'assegnazione alle nuove coop, presentata dalle cooperative uscenti che hanno gestito il servizio di integrazione scolastica fino ad oggi - ovvero Proges, Dolce e Domus - si è sciolto anche l'ultimo dubbio sull'assegnazione definitiva alle cooperative Ancora e Aldia che la mattina del 28 settembre si sono presentate nella sala stampa del Municipio. I vertici delle coop, che avevamo già avuto modo di conoscere nel primo incontro con gli operatori all'Auditorium Toscanini, hanno tenuto una conferenza stampa insieme all'assessore Laura Rossi e ai dirigenti del Comune di Parma William Sgarbi, dirigente del Settore Sociale e Roberto Abbati, Responsabile della Struttura Operativa Genitorialità del Comune.

Per le cooperative erano presenti il Direttore Generale di Ancora Servizi Luca Mogianesi e la responsabile dell'Area Educativa Simonetta Botti, per la coop Aldia invece il presidente Mattia Affini e il direttore di Attività Operative Donatella De Gaetano. L'avvio del servizio è stato irto di ostacoli: dopo il primo decreto del Tar che sospendeva l'assegnazione le ore di integrazione scolastica sono state garantite, per la prima settimana da Domus e Proges: il venerdì della stessa settimana è arrivato il decreto e quindi dal lunedì successivo la palla è passata alle nuove coop, senza difficoltà di organizzazione. La notizia positiva è che il 93,40% degli educatori che portavano avanti il servizio sono passati alle nuove Cooperative, nello specifico 99 educatori su 106, di cui 89 a tempo indeterminato e 9 a tempo determinato. 

"Le ore degli insegnanti di sostegno statali non coprono tutte le ore richieste dagli Istituti scolastici per gli alunni che ne avrebbero diritto, per questo motivo stiamo valutando scuola per scuola uan riassegnazione di ulteriori ore educatore in relazione ai bisogni e alla necessità" ha sottolineato l'assessore al Welfare Laura Rossi. "Il servizio è stato garantito dal primo giorno e nonostante gli imprevisti il servizio è stato avviato e per ora non abbiamo riscontrato problemi, gli interventi proseguono in continuità, anche perchè la maggior parte degli educatori sono stati assunti dalle cooperative assegnatarie Ancora e Aldia" 

"Siamo consci che - anche se il servizio è stato avviato senza intoppi ci potranno essere in futuro dei problemi, siamo organizzati per affrontare le difficoltà e valutare al meglio la situazione - ha detto il direttore generale di Ancora Servizi Luca Mogianesi. Un'ulteriore decisione del Tar dovrebbe arrivare a dicembre, poichè le cooperative sconfitte hanno presentato altri elementi per la richiesta di sospensione: l'assessore Rossi si è mostrato fiduciosa dell'esito positivo del decreto, con la conferma dell'assegnazione alle nuove cooperative. 

Un genitore ha posto la questione del monte ore, chiedendo informazioni e criticando la dicitura del capitolato: "Come scritto all'interno del capitolato sembra che le gite si potranno fare solo se verranno accontonate, all'interno di questo monte ore, alcune ore degli educatori. Se, paradossalmente, in un istituto nessun ragazzo starà a casa durante l'anno scolatico vorrà dire che non si potranno fare gite per mancanza di ore a disposizione?". Chiara la risposta dell'assessore Rossi e dei vertici delle cooperative: "Certo che no, garantiremo le gite scolastiche in ogni caso, non preoccupatevi. Del resto i ragazzi sono già in gita, e non abbiamo certo calcolato le ore. Sono andati e basta: poi ci organizzeremo al meglio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento