menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Invalsi, dopo le denunce della Gilda l' interrogazione parlamentare di Ivan Catalano

L’On Catalano nell’interrogazione lamenta anche che: “L'ente Invalsi è l'unico organismo pubblico che opera in provincia di Parma senza intrattenere alcun tipo di relazioni sindacali”

"La Gilda degli Insegnanti -si legge in una nota- ha raccolto varia documentazione, mediante formale accesso agli atti, appurando che persone preposte dall’ente di ricerca Invalsi hanno contattato qualche dirigente scolastico parmense invitandolo esplicitamente ad eludere le competenze del Collegio dei Docenti. In pratica l’Invalsi ha la pretesa che le istituzioni scolastiche di Parma partecipino alle attività che esso propone, in particolare un’attività denominata “Valutazione e Miglioramento”, senza che l’organo competente a deliberare, il Collegio dei Docenti, possa decidere in merito. A tal proposito l’On. Ivan Catalano (Gruppo Misto) ha presentato un’interrogazione al Ministro dell’Istruzione, scrive:: “…  l'ente di ricerca Invalsi avrebbe suggerito di non sottoporre l'adesione al progetto alla deliberazione del collegio dei docenti: l'articolo 6 del DPR 275/99 che disciplina i processi decisionali inerenti all'autonomia didattica ed organizzativa, di ricerca e sperimentazione specifica che le istituzioni scolastiche, nelle loro articolazioni collegiali, curano la ricerca valutativa insieme alla progettazione formativa”- e precisa inoltre- “l’Invalsi, che impropriamente viene percepito quale organismo gerarchicamente superiore da taluni uffici scolastici, ad avviso dell'interrogante ha indotto in un'erronea buonafede alcuni funzionari in merito alla competenza a deliberare da parte del collegio dei docenti”.

L’On Catalano nell’interrogazione lamenta anche che: “L'ente Invalsi è l'unico organismo pubblico che opera in provincia di Parma senza intrattenere alcun tipo di relazioni sindacali”, ed infine chiede “quali iniziative si intendano intraprendere, nei confronti dei preposti dell'Invalsi i quali trasmettendo una comunicazione, ad avviso dell'interrogante impropria, hanno creato turbamento nella serenità delle istituzioni scolastiche ed un poco opportuno inasprimento nelle relazioni tra l'amministrazione scolastica periferica e le rappresentanze sindacali”. Salvatore Pizzo coordinatore provinciale della Federazione Gilda Unams, in merito alla questione dice: “L’Invalsi se vuole operare con gli insegnanti di Parma non può pensare di agire senza trattare con le rappresentanze di categoria, si diano una regolata perché gli sponsor politici che hanno, per quanto ci riguarda non ci creano sudditanza psicologica”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

Il parco Vezzani torna a nuova vita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento