menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lenz Fondazione | Ecco il progetto Habitat Pubblico, Mezzetti: 'Triplicheremo i fondi per la cultura'

Il programma, che esordisce il 12 marzo con Poliantea, prevede una serie di spettacoli, seminari, installazioni site-specific in spazi monumentali della città e della provincia di Parma. Una nuova nascita per Lenz che con la nascita della Fondazione

Nella cornice splendida della Sala Majakovskij storica sala della compagnia di ricerca parmigiana Lenz Rifrazioni, si è tenuta stamattina 5 marzo la conferenza stampa di presentazione di Habitat Pubblico, il primo progetto artistico della neonata Fondazione, che raccoglie l'eredità storica delle Associazioni Culturali Lenz Rifrazioni e Natura Dèi Teatri. Il programma, che esordisce il 12 marzo con lo spettacolo Poliantea, prevede una serie di spettacoli, seminari, installazioni site-specific in spazi monumentali della città e della provincia di Parma.

Una nuova nascita per Lenz che con la nascita della Fondazione - riconosciuta dalla Prefettura di Parma e che ha sede negli spazi post industriali di via Pasubio- punta a nuovi progetti, nel solco tracciati dagli anni di esperienza nella progettualità artistica, culturale e scientifica. L'incontro con la stampa si è svolto alla presenza dell'assessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna Massimo Mezzetti. "Pensiamo che Lenz sia un'eccellenza non solo regionale ma anche nazionale" ha esordito. "Valutiamo in modo positivo chi, come Lenz, costituisce masse critiche di risorse, speriamo che con il nuovo presidente Bonaccini si apra una stagione nuova. Nel corso del mandato ha annunciato che triplicherà le risorse per il settore cultura che sarà l'unico a crescere". Sono intervenuti poi l'onorevole Giuseppe Romanini, componente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati che ha ribadito il suo appoggio ai progetti di Lenz Fondazione, un rapporto nato quando era il primo cittadino di Collecchio e poi proseguito in qualità di Assessore provinciale alla Cultura, l'assessore alla Cultura del Comune di Maria Laura Ferraris - che ha ribadito la stima a l'entusiasmo per i progetti artistici di Lenz, l'assessore Michele Alinovi che ha concentrato lo sguardo sul futuro del comparto Pasubio, di cui fa parte anche il teatro. "Come sarebbe questo quartiere senza il Lenz? Sarebbe sicuramente più povero. Noi come Amministrazione Comunale non torniamo indietro rispetto alla decisione di voler acquisire gli spazi del Lenz e dello Scac". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento