menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Parma è 14esima in classifica

Parma è 14esima in classifica

Manovra, tassa di solidarietà: la pagheranno 3 mila parmigiani

I contribuenti 'benestanti' della nostra provincia -che superano i 90mila euro di reddito annuo- dovranno versare 4mila euro per il primo anno, poco più di 2mila per il secondo ed il terzo

Tra i cambiamenti che la manovra economica del Governo, in approvazione in questi giorni, porterà sui territori locali uno spazio importante occupa l'impatto che avrà la 'tassa di solidarietà', chiesta ai contribuenti che guadagnano più di 90mila euro l'anno. A Parma le persone classificate come benestanti sono poco più di 3000, a loro sarà richiesto un contributo alto. Nel primo anno saranno costretti a versare in media 4 mila euro, nel secondo e nel terzo circa 2.200 euro.

I dati sono stati riportati dal Sole24Ore. I parmigiani colpiti dalla nuova tassa sono 3127, 27 ogni mille contribuenti. La tassa è legata ai redditi annuali: 5% sopra i 90mila euro, 10% per redditi oltre i 150mila euro. Parma, in Italia, è al 14esimo posto tra i Comuni, dietro a città come Bologna e Carrara, ma davanti a Firenze, Genova, Piacenza.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento