Stazione, mercatino dei viaggiatori: 3 giorni di 'sollievo' al commercio

Aperta una parte del tanto contestato cantiere in Piazzale Dalla Chiesa, presentato il progetto di Comune e Stu Stazione per un mercatino con 16 operatori. Ma per ora durerà solo tre giorni

Simone Simonazzi e Cristiano Casa al Mercatino dei Viaggiatori

Il commercio della città è in crisi nera. Come abbiamo mostrato con alcuni approfondimenti diversi negozi sono in difficoltà. E il periodo natalizio non aiuta di certo. I negozianti di via d'Azeglio sono strangolati dalla mancanza di acquisti. Abbiamo raccolto la rabbia degli ambulanti del mercato di viale Osacca. Si cerca di guadagnare qualche euro in più per Natale ma le difficoltà sono tante. E le spese fisse ci sono sempre.

Il Comune ha presentato una nuova iniziativa, servirà a risollevarlo? Lo verificheremo alla fine del periodo di festa. Vediamo di cosa si tratta. E un mercatino di Natale in Piazzale Carlo Alberto Dalla Chiesa. Una parte del tanto contestato cantiere della stazione è stata aperta e sarà dedicata ad un mercatino. Per ora la durata prevista è di soli tre giorni, una piccola 'apparizione natalizia' ma l'intento dell'amministrazione comunale che ha realizzato l'iniziativa insieme a Area Stazione Stu spa, è di offrire un sollievo soprattutto ai commercianti fissi sotto ai portici che si trovano, come tanti negozi e ambulanti della città, in situazione di crisi. Grazie alla collaborazione di Edicta Eventi l'idea ha preso forma.


Oggi, domani e il 24 dicembre 16 operatori con varie tipologie merceologiche saranno nel neonato piazzale e offrirano i prodotti a chi transiterà in zona stazione. 'Il mercatino del viaggiatore' è stato promosso, sottolinea Simone Simonazzi, direttore di Edicta "per dare un segnale di apertura della piazza e dare un sostegno alle attività di commercio fisse sotto ai portici. Gli operatori provengono da tutta Italia e anche da Parma". Per l'assessore al Commercio Cristiano Casa, presente stamattina all'inaugurazione "l'iniziativa si pone l'obiettivo di rivitalizzare una zona che negli ultimi tempi è stata penalizzata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SERVIZIO DI FACCHINAGGIO. In questa occasione è stata inoltre presentata un’importante iniziativa ovvero il servizio di facchinaggio di cortesia, gratuito e offerto all’utenza da Area Stazione STU S.p.A. Il personale intende facilitare i passeggeri in difficoltà nella movimentazione del proprio bagaglio ed è a disposizione per tutti coloro che necessitano di aiuto. Gli operatori del servizio, circa una decina suddivisi in turni, saranno riconoscibili grazie ad una specifica pettorina. Partner del servizio è Banca Popolare di Vicenza che sta supportando il progetto di riqualificazione della Stazione Ferroviaria di Parma e dell’area ad essa circostante. In particolare, la Banca di Vicenza accompagnerà Area Stazione STU S.p.A. anche dopo il completamento dei lavori, nella realizzazione del secondo e terzo stralcio del progetto complessivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm entro il 9 novembre: stretta sulla attività commerciali e gli spostamenti interregionali

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento