Musei chiusi per mancanza di personale. Interrogazione del Pd: "Grave danno d'immagine"

La Galleria Nazionale, visitabile solo per un terzo, in difficoltà la Camera di San Paolo, il Teatro Farnese la Antica Spezieria di San Giovanni. La Palatina è ancora chiusa: Patrizia Maestri e Giorgio Pagliari chiedono interventi urgenti

E' stata presentata nei giorni scorsi dai parlamentari parmigiani Giorgio Pagliari e Patrizia Maestri una analoga interrogazione, depositata rispettivamente al Senato e alla Camera, per chiedere un impegno del Ministero dei Beni Culturali allo scopo di fare fronte alla situazione di grave difficoltà in cui si trovano diversi musei cittadini. In particolare i due parlamentari hanno voluto porre all'attenzione del ministro le difficoltà e le criticità della Galleria Nazionale, visitabile solo per un terzo, la Camera di San Paolo, il Teatro Farnese la Antica Spezieria di San Giovanni e altri spazi presenti in città. “La nostra città può contare su un patrimonio artistico straordinario, che attira ogni anno tanti turisti non solo italiani – Addirittura in occasione dell'apertura straordinaria del primo gennaio 2012 il Teatro Farnese è risultato essere il monumento più visitato del nord Italia. Ma oggi le aperture straordinarie sono possibili solo grazie alla disponibilità e alla professionalità dei lavoratori, i quali accettano di coprire le carenze anche a costo di moltiplicare i turni festivi”.

E in questo quadro drammatico, i parlamentari parmigiani non dimenticano la gravissima situazione della Biblioteca Palatina. “Si tratta di un complesso che ospita al suo interno volumi rari e preziosi, impossibili da consultare altrove – affermano Pagliari e Maestri – Purtroppo, in seguito al principio di incendio del 27 ottobre scorso, la Palatina risulta essere ancora chiusa, e solo grazie all'impegno del personale è stata possibile tornare a garantire il servizio di prestito e consultazione. Davvero troppo poco. Inoltre, anche in questo caso, il personale impiegato é numericamente inferiore a quelle che sono le necessità della struttura”. Pagliari e Maestri denunciano dunque “l'impossibilità per i turisti di fruire delle strutture citate provoca un grave danno di immagine per l'intero territorio ostacolando l'impegno volto alla promozione dello stesso in un momento di grave crisi economica”, e chiedono interventi e misure urgenti per porre fine ad una situazione che provoca grave disagio e rischia di danneggiare l'immagine e il turismo nella nostra città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento