menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Ndrangheta: indagato per concorso esterno l'ex assessore Bernini

Nell'ambito della maxi operazione Aemilia c'è un indagato eccellente per il territorio di Parma: è quel Giovanni Paolo Bernini che i parmigiani si ricordano per l'arresto, avvenuto da parte della Guardia di Finanza, per lo scandalo corruzione ai tempi della Giunta Vignali

Nell'ambito della maxi operazione portata avanti dai Carabinieri dell'Emilia-Romagna e di altre sei Regioni in Italia contro l'ndrangheta e, nel territorio emiliano, contro il clan Grande Aracri, capace di tessere una serie di tele che avevano riferimenti precisi nel mondo dell'imprenditoria e della politica, c'è un indagato eccellente per il territorio di Parma: è quel Giovanni Paolo Bernini che i parmigiani si ricordano per l'arresto, avvenuto da parte della Guardia di Finanza, per lo scandalo corruzione ai tempi della Giunta Vignali, l'ex sindaco anch'esso arrestato.

Secondo la Procura Bernini sarebbe dovuto essere arrestato stamattina, insieme agli altri 117 esponenti e fiancheggiatori, secondo l'accusa, del clan ndrangatista. Il Gip però non ha concesso l'arresto e Bernini risulta indagato per concorso esterno in associazione mafiosa. Secondo l'accusa avrebbe favorito l'organizzazione criminale ed avrebbe raccolto voti, circa 300, a sostegno della candidatura di Vignali alle elezioni Amministrative del 2007. L'ex assessore si è dichiarato estraneo alla vicenda che lo vede coinvolto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento