Cronaca

Aggressione omofoba: denunciato 25enne, riconosciuto grazie a Fb

Un ragazzo gay di 24 anni, che avevamo chiamato Alex per proteggere la sua identità, aveva denunciato il 29 gennaio 2013 a ParmaToday di aver subito un'aggressione in un locale di Noceto. Denunciato un rugbista 25enne

La camicia strappata di Alex (nome di fantasia) dopo l'aggressione

Aggressione omofoba a Noceto. Le indagini sono arrivate ad un buon punto. Un giovane ragazzo gay di 24 anni, che avevamo chiamato Alex per proteggere la sua identità, aveva denunciato il 29 gennaio 2013 a ParmaToday di aver subito un'aggressione da parte di un gruppo di rugbisty durante una serata in un locale notturno di Noceto. La storia -ricostruita direttamente dal giovane- così come raccontata era drammatica. Ora a quelle parole, già verificate e rafforzate dalla denuncia presentata subito ai carabinieri, diventano certezza.

Il 24enne infatti ha individuato grazie a Facebook, come aveva anticipato a noi, il suo aggressore. Si tratta di un ragazzo di 25 anni, S.P., residente a Fidenza che fa parte di una squadra di rugby parmigiana. I carabinieri lo hanno identificato e denunciato per lesioni personali ed ingiurie. Il ragazzo infatti ci ha raccontato di essere stato preso di mira prima verbalmente per le sue preferenze sessuali e poi fisicamente.

IL RACCONTO DI ALEX A PARMA TODAY. "Sono andato con una mia amica nel locale: ci siamo messi a ballare -racconta il giovane. "Tutto sembrava tranquillo. Ad un certo punto quattro persone di grossa stazza, che mi hanno detto poi essere rugbysti, hanno cominciato a fare commenti per il fatto che sono gay, mi hanno detto 'frocio', 'gay' ma io non ho reagito. Nel corso della serata hanno anche cercato di importunare la mia amica, che è molto carina. Ma noi abbiamo scelto di non reagire a queste provocazioni. Non volevano problemi: eravamo andati in quel locale soltanto per divertirci".

Ma ad un certo punto la situazione cambia e quella che poteva essere un'aggressione solo verbale di trasforma in aggressione fisica. E' lo stesso Alex che ce la racconta. "Ci siamo avvicinati all'uscita ed uno dei quattro che ci avevano insultato ha preso per il braccio la mia amica e l'ha insultata. Non ho fatto nemmeno in tempo a reagire che questa persona mi ha preso per il collo. Avevo difficoltà a respirare. Poi sono intervenuti i buttafuori che hanno fatto uscire dal locale me e la mia amica, invece che gli aggressori". Dopo l'aggressione Alex decide di fare denuncia in Questura contro le persone che lo hanno aggredito e di rendere la sua storia pubblica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione omofoba: denunciato 25enne, riconosciuto grazie a Fb

ParmaToday è in caricamento