Oltretorrente Sonico, musica alternativa allo Zerbini. E il 28 febbraio arrivano gli Ovo

Un'interessante rassegna musicale alternativa al circolo Arci Zerbini, sempre più contenitore di iniziative culturali e musicali di alto livello. Un socialità 'vera' e alternativa, cara a chi vorrebbe vedere il quartiere Oltretorrente di nuovo vivo

Un'interessante rassegna musicale alternativa al circolo Arci Zerbini, sempre più contenitore di iniziative culturali e musicali di alto livello. Un socialità 'vera' e alternativa, cara a chi vorrebbe vedere il quartiere Oltretorrente di nuovo vivo. Il gruppo 'Oltretorrente Sonico' appunto, propone una serie di concerti che si terranno proprio nello spazio di via Bixio. Si inzia sabato sera con l'inaugurazione della mostra Expo!. Mostra personale di p-54 Inauguration Party dello studio Vendetta "What we do in secret". 

Si inizia sabato 25 gennaio con i Father Murphy di Treviso e i Lady Vallens di Parma. Il gruppo nasce dal sodalizio fra Federico Zanatta (che usa il nome Freddie), Chiara Lee, Vittorio Demarin (che usa il nome GVitron). Il primo album esce con il titolo omonimo per la Madcap collective, etichetta fra i cui fondatori vi è lo stesso Federico Zanatta.[1] Nei primi anni nei concerti cambiano continuamente la formazione, stabilizzandosi nel 2004 con l'attuale. La seconda uscita discografica è When We Were Young The World Wasn't In Your Hands uno split CD diviso con il progetto parallelo di Zanatta che qui prende il nome di Mrs France. Nel 2005 esce anche Six Musicians Getting Unknown, al quale farà seguito un lungo tour italiano e tedesco e l'anno successivo vede l'uscita dello split album con Lorenzo FragiacomoÈ la volta quindi, nel 2008 di "...and He told us to turn to the Sun" per Aagoo Records, USA, e Boring Machines, ITA, che vede un cambio repentino nello stile della band, a cui segue una continua attività live (quasi 300 concerti in 3 anni), intermezzata dall'uscita dell'EP "No room for the weak" ancora per Aagoo Records e Boring MachinesIl 2012 è l'anno della consacrazione. La dimensione internazionale e di culto che i Father Murphy si stanno conquistando a suon di concerti e recensioni positive viene suggellata da questo "Anyway Your Children Will Deny It", per inciso un disco di un'intensità fuori dal normale.

Il 13 febbraio sarà la volta del progetto 'Spartiti' con Max Collini degli Offlaga Disco Pax e Jukka Reverberi dei Giardini di Mirò. Jukka Reverberi (Giardini di Mirò, Crimea X e molti altri progetti) e Max Collini (voce e testi negli OfflagaDiscoPax) si sono incontrati tante volte: in una canzone, in una sezione (del PCI) e infine sopra e sotto a tanti palchi in giro per l'Italia. "Spartiti" è il loro nuovo luogo di ritrovo, che prende vita contestualmente alla rassegna Collateral 2013. Dopo essersi studiati a lungo, grazie alla collaborazione nata diversi anni fa con l'esperienza in duo delle "Letture Emiliane", Jukka e Max si ridanno un altro appuntamento per strutturare in modo più coerente il loro percorso insieme, altrove frammentato e sporadico e in questa nuova proposizione indirizzato verso lo sviluppo di suoni e contenuti maggiormente personali rispetto al passato. "Spartiti" mira infatti a contestualizzare le narrazioni di Max Collini in un ambiente che non si limiti alla sola sonorizzazione, portando le composizioni a un livello più profondo di interconnessione formale con i contenuti letterari. Alle prese con tappeti sonori d'ambiente digitale, chitarre dilatate e gingilli analogici Jukka sfida l'anarchia espositiva di Max per restituire un canovaccio che presenti e rappresenti i luoghi e i tempi in cui sono nate e cresciute le culture politiche, musicali ed umanistiche da cui entrambi provengono. I compiti resteranno "Spartiti", appunto, ma con l'intento di portare al centro del dibattito l'insieme e non le singole parti, scartando verso le potenzialità ancora inespresse di due figli illegittimi del Patto di Varsavia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 28 febbraio forse l'evento più atteso con gli Ovo, un duo formatosi nel dicembre del 2000 e composto da Bruno Dorella e Stefania Pedretti. Stefania Pedretti era già precedentemente coinvolta come cantante e chitarrista nelle Allun, mentre Bruno Dorella aveva suonato in passato con Wolfango, Bugo e i Lava e contemporaneamente gestiva l'etichetta Bar La Muerte, ed attualmente suona anche con Ronin e Bachi da Pietra. Lo spirito con cui il gruppo iniziò l'attività fu quello di suonare ovunque e con una strumentazione particolarmente spartana. Questo atteggiamento ispirato al DIY permise al gruppo di fare un gran numero di concerti. Dopo aver autoprodotto alcuni album con l'etichetta personale di Dorella Bar La Muerte, pubblicano alcuni dischi su Load Records, Blossoming Noise, Adagio 830, Supernatural CatImportanti sono anche le collaborazioni degli OvO con altri gruppi nazionali ed internazionali: Hermit, K.K. Null, Tremor, Nadja, Rollerball sono solo ancuni dei nomi con cui hanno collaborato. Si segnala anche la loro risonorizzazione dal vivo del classico dell'espressionismo tedesco Nosferatu.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento