menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Enrico Croci e Gouesh Gebrehiwot

Enrico Croci e Gouesh Gebrehiwot

Omicidio Gouesh, Enrico Croci condannato a 16 anni e 8 mesi

Il 46enne di Varano de' Melegari, nell'aprile 2011, uccise a colpi di pistola la 24enne etiope e poi la seppellì in una buca a Mariano Pellegrino. Il pm aveva chiesto 24 anni di carcere per il reo confesso

Enrico Croci, 46 anni di Varano de' Melegari, è stato condannato a 16 anni e 8 mesi di reclusione per l'omicidio di Gouesh Woldmichael Gebrehiwot, la giovane ragazza etiope uccisa a colpi di pistola nell'aprile 2011. L'uomo aveva confessato di aver ammazzato la 24enne e poi di averla sepolta in una buca a mariano Pellegrino. La pm aveva chiesto 24 anni di reclusione. Oggi è arrivata la sentenza.

IL FATTO
Fu uccisa il 3 aprile 2011 Gouesh Woldmichael Gebrehiwot, una ragazza di origine eriope di 24 anni. Enrico Croci, 46 anni, è accusato del suo omicidio, è reo confesso ed ora in carcere. La Pm Lucia Russo ha chiesto per lui 24 anni di reclusione. La sentenza ci sarà il 22 maggio. L'uomo, originario di Varano, ha ammesso di avere ammazzato la ragazza dopo una serata trascorsa insieme con una pistola con il numero di matricola abraso. Omicidio volontario, occultamento di cadavere e porto abusivo d'arma sono le accuse che porterebbero, in caso di condanna, Croci a scontare gli anni di carcere chiesto questa mattina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento