menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lenzuola sporche al Maggiore, il dg Grisendi: "Unico caso nel 2004"

Il direttore generale dell'ospedale risponde al consigliere regionale Roberto Corradi che aveva presentato un'interrogazione in Giunta regionale in seguito alle segnalazioni del primario di Pediatria Giancarlo Izzi

In seguito all'interrogazione presentata dal consigliere regionale della Lega nord, Roberto Corradi, che denunciava la "sporcizia delle lenzuola" nel reparto di Pediatria, e relativamente alle segnalazioni pervenute a aprtire dal 2004 da parte del primario Giancarlo Izzi, il direttore generale dell'ospedale Maggiore, Leonida Grisendi ha inviato una nota in cui precisa che "l’unica segnalazione relativa alla presenza di sporcizia e insetti nella biancheria risale al 2004: a questa è stata data a suo tempo adeguata soluzione. Proporre, quindi, come attuale un episodio accaduto sette anni fa, provoca ingiustificato allarme nella popolazione. La segnalazione attuale, sollevata il 23 dicembre scorso per una particolare criticità capitata a una paziente pediatrica, riguarda la presenza di pulviscolo prodotto dal cotone delle lenzuola".

Relativamente a quest’ultimo caso il direttore generale del Maggiore, venuto a conoscenza dell’esigenza emersa, ha prontamente attivato i servizi aziendali e ha fornito alla piccola paziente ricoverata nell’Unità operativa di Pediatria e oncoematologia lenzuola idonee per rispondere alle specifiche necessità. “Nessuno all’Ospedale di Parma si deve servire di biancheria propria” afferma il direttore generale.

L’Azienda, inoltre, dopo aver accertato, tramite il servizio di Igiene ospedaliera, l’assenza di qualsiasi rischio di carattere igienico sanitario, ha  avviato da lunedì 17 gennaio una commissione interna per trovare la soluzione a ogni specifica criticità relativamente al corretto trattamento delle lenzuola. La Commissione interna è presieduta da Antonio Balestrino, direttore Medico di presidio: al termine delle verifiche verranno presi tutti i provvedimenti utili per la risoluzione degli episodi accertati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento