menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I Panthers mentre donano

I Panthers mentre donano

Solidarietà, i Panthers tornano a donare il sangue all'Avis

Donatori per convinzione non per sport. Per questo sabato i Panthers sono tornati al Centro prelievo dell'Avis di San Pancrazio per donare il sangue

Donatori per convinzione non per sport. Per questo sabato i Panthers sono tornati al Centro prelievo dell'Avis di San Pancrazio per donare. Per gli attuali campioni d'Italia, da tre anni testimonial dell'Avis, si è trattata della seconda donazione di “squadra” dopo la prima esperienza dello scorso anno. Dirigenti e giocatori si sono presentati al centro alle 8.30 dove sono stati accolti dai volontari dell'Avis Parma e dell'Avis Area giovani. Una volta compilate le schede di valutazione dello stato di salute le pantere hanno atteso il proprio turno per sottoporsi alla visita medica e alla prova dell'emoglobina. Poi con le provette alla mano è arrivato il momento di coricarsi sulle poltrone della sala donazione. I primi a farsi avanti sono stati due veterani donatori:  Fabrizio Ruggeri, vice-presidente dei Panthers, con 49 donazioni e Stefano Orrù, linebacker della Serie A alla 20° donazione. A ruota è toccato a Sara Terenziani, responsabile alla Comunicazione che si è sottoposta alla 2° donazione. Il gruppo dei primi donatori invece era guidato da Andrew Papoccia, head coach della Serie A, con i giocatori Senior Aristide De Pascalis e Luca Sfulcini, oltre a Jack Bernini giocatore dell’Under 21.

Fabrizio Ruggeri, vice-presidente dei Panthers: “Da donatore storico non posso che ringraziare i giocatori e dirigenti che hanno fatto questa importante scelta. Come vice-presidente dei Panthers posso invece dire di essere orgoglioso che la mia società da tre anni sostiene “concretamente” l’Avis. La collaborazione tra Panthers e Avis è nata quasi casualmente ma strada facendo è diventata più stretta. Come noi sosteniamo l’Avis, l’associazione ci è sempre stata vicina nei momenti cruciali come i due ultimi Superbowl e direi che ci ha sempre portato fortuna. Ora siamo pronti a tornare in campo insieme già il 26 febbraio quando a Parma sarà inaugurato il campionato con la rivincita della finale dello scorso anno tra noi e i Warriors”.

Doriano Rivieri, presidente dell'Avis Comunale di Parma: “Sempre più spesso i luoghi comuni e gli slogan sono ripetitivi e scontati, ma nessuno come i Panthers, negli ultimi anni, ha dimostrato di interpretare in modo così autentico la causa della donazione di sangue. Sono riusciti veramente ad essere campioni anche fuori dal campo con gli atleti, i dirigenti e la società tutta. Oggi a conferma di questo straordinario esempio per i nostri giovani è arrivata un’altra risposta concreta e corale, altre sette pantere sono andate in touchdown per vincere una bellissima partita  a favore della generosità e del dono anonimo e gratuito. Un grazie di cuore dall'Avis Comunale di Parma, orgogliosa dei propri testimonial”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

  • Cronaca

    Covid: a Parma quasi 48 mila vaccinati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento