Parma Film Festival, 16edizione dal 7 al 18 novembre

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Presentata alla Casa della Musica la sedicesima edizione del Parma Film Festival, che si svolgerà nel prossimo mese di novembre con un programma che propone accanto alle tradizionali sezioni concorso per documentari e cortometraggi riservate ai giovani registi (oltre 200 film iscritti al concorso, 18 opere selezionate per la fase finale: 7 documentari e 11 cortometraggi), un ricchissimo calendario di proiezioni ed eventi. La sezione quantitativamente e tematicamente più significativa del Festival è quella che - in occasione del bicentenario della nascita del grande compositore - è dedicata a "Giuseppe Verdi nel cinema", disegnando un ricchissimo percorso di film biografici dedicati al musicista. Dal primo film muto del 1913 di Giuseppe De Liguoro, recentemente restaurato e reintegrato di una ventina di minuti, attraverso i film di Carmine Gallone (1938) e Raffaello Matarazzo (1953), fino ai documentari dei giorni nostri di Marco Bellocchio, Giovanni Piperno, Francesco Barilli, Laura Muscardin, Giovanni Martinelli, al maestro di Busseto è dedicata una intera rassegna con nove film programmati.

La sezione "Cinema ritrovato" propone autentici capolavori realizzati a ridosso del miglior momento del cinema muto e del successivo avvento del sonoro e prevede un omaggio a Tod Browning (nella serata conclusiva al Cinema Astra), a Luis Buñuel (nel trentennale della morte) e a Friedrich Wilhelm Murnau con la proiezione alla Casa della Musica di Parma - dove si svolgerà la maggior parte del Festival - di due capolavori del maestro tedesco, "L'ultima risata" e "Aurora", con accompagnamento musicale dal vivo da parte dei musicisti Antonio Coppola, Daniele Furlati e Marco Biscarini. Ma non solo a Verdi sarà dedicata attenzione in quel percorso tra Cinema e Musica che caratterizza questa sedicesima edizione del Festival: un'intera giornata sarà dedicata infatti al rocker canadese Neil Young. Il celebre musicista, sempre molto attento alle immagini e regista a sua volta, verrà omaggiato con la proiezione di film, documentari, una conferenza con critici ed esperti musicali e un concerto dal vivo. Ospite d'onore del Festival sarà Franco Piavoli, cui verrà assegnato il premio San Martino, e del quale verranno presentati i cortometraggi realizzati negli anni sessanta e una mostra fotografica che racconta il suo lavoro. E poi ancora altri eventi, presentazione di libri, proiezioni (per un totale di una cinquantina di film) e una mostra di foto scattate da Giovanni Amoretti sul set del film "Donne e soldati" di Antonio Marchi e Luigi Malerba, realizzato nella nostra provincia nel 1954. La mostra verrà inaugurata il 17 novembre a Montechiarugolo.

Il Festival è organizzato dal Circolo del cinema Stanley Kubrick in collaborazione con l'Istituzione Casa della Musica ed è sostenuto da Comune di Parma, Provincia di Parma, Regione Emilia Romagna, Fondazione Monte di Parma, Banca Monte Parma, Università degli Studi e Comune di Montechiarugolo.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento