Parmigiano Reggiano, vola l'export: più di 1 milione di forme vendute all'estero

Dopo aver fatto segnare l'esatto raddoppio dei flussi tra il 2007 e il 2013, le esportazioni di Parmigiano Reggiano continuano a viaggiare a gonfie vele. I dati del Consorzio di tutela parlano, infatti, di un +4% alla fine del settembre scorso

Dopo aver fatto segnare l’esatto raddoppio dei flussi tra il 2007 e il 2013, le esportazioni di Parmigiano Reggiano continuano a viaggiare a gonfie vele. I dati del Consorzio di tutela parlano, infatti, di un +4% alla fine del settembre scorso, con previsioni di fine anno che lasciano intravvedere lo sfondamento del muro delle 45.000 tonnellate. Si tratta, in altri termini, di oltre 1.100.000 forme, pari al 34% di quelle prodotte nel 2011 e oggetto di commercializzazione proprio quest’anno.

“Un andamento – sottolinea il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Giuseppe Alai, più che soddisfacente, che si accompagna ad una buona tenuta dei consumi interni e alla diminuzione del 7,4% delle scorte alla fine dell’ottobre scorso rispetto allo stesso mese del 2012”.

I mercati internazionali restano nel mirino del Consorzio anche per il 2014, con investimenti che sfiorano i 6 milioni di euro. “Sui Paesi europei – spiega Alai – punteremo ad un ulteriore consolidamento di quei flussi che continuano a crescere a buoni ritmi, ma contemporaneamente metteremo in atto nuove azioni sui Paesi emergenti, su quelle nuove economie che appaiono in crescita e su quelle abitudini di consumo che si stanno decisamente orientando verso prodotti naturali e di grande tradizione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Proprio su questo versante  – prosegue il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano – è particolarmente rilevante l’aver ottenuto, in questi mesi, la registrazione del marchio in Russia e in Cina, aprendo così la possibilità di sostenere con maggiore efficacia le azioni commerciali degli esportatori”. Proprio a supporto dei progetti delle aziende esportatrici, legati a modalità innovative che consentano di affermare la conoscenza e la distintività del prodotto, il Consorzio interverrà con 4 milioni di investiment

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento