menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dall'8 aprile a Parma la mostra di opere fotografiche di Patti Smith

Al Palazzo del Governatore fino al 16 luglio, organizzata da Università di Parma e Comune di Parma

Il 5 maggio Patti Smith sarà presente al Palazzo del Governatore Perhaps there is no past or future, only the perpetual present that contains this trinity of memory – Patti Smith, M Train (2015). L’8 aprile sarà aperta al pubblico, nella cornice del Palazzo del Governatore, Higher Learning, la mostra di opere fotografiche dell’icona del rock Patti Smith, con circa 120 opere scattate in bianco e nero durante i viaggi dell’artista per il mondo. Il titolo è lo stesso di una canzone presente nell’album Land, uscito nel 2002. La mostra, organizzata da Università di Parma e Comune di Parma, è stata pensata appositamente in occasione del conferimento della laurea ad honorem che l’Ateneo assegnerà a Patti Smith. L’iniziativa si inserisce infatti all’interno del grande tributo che l’Università di Parma e la città dedicheranno, la prossima primavera, all’artista americana. Il 3 maggio Patti Smith riceverà la laurea magistrale ad honorem in Lettere classiche e moderne dall’Università e il 4 terrà un concerto sul palco del Teatro Regio. Venerdì 5 maggio l’artista sarà alla mostra per presentare di persona i suoi lavori. Questa mattina la presentazione nella Sala di Rappresentanza del Comune di Parma, con gli          vinterventi del Sindaco Federico Pizzarotti, del Rettore dell’Università di Parma Loris Borghi, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Parma Laura Maria Ferraris e di Davide Faccioli, fondatore di Photology.

"Avere Patti Smith nella nostra città - ha detto il sindaco Federico Pizzarotti - è una grande occasione che coniuga l'aspetto istituzionale della laurea ad honorem a quello culturale e attrattivo, legato al concerto e alla mostra, che porta l'arte contemporanea in uno spazio museale di Parma e un nome di grande prestigio musicale e culturale nella nostra città, aprendola verso scenari internazionali",, "Siamo onorati della generosità ed entusiasmo con i quali Patti Smith ha accolto – ha detto il Rettore dell’Ateneo Loris Borghi - la nostra proposta di conferimento della laurea ad honorem, incentrata sulla sua grandezza di poetessa e scrittrice. La sua presenza a Parma si impreziosisce con la mostra che presentiamo oggi, che rappresenta un regalo alla città, che potrà meglio scoprirla nel suo talento di fotografa”.

“La mostra Higher Learning prende avvio – ha sottolineato l'assessore alla Cultura Laura Maria Ferraris – da una nuova riflessione, rispetto l'esposizione a Stoccolma, che la rende diversa e incentrata sui simboli fondamentali nella crescita della cultura dell'umanità. All'interno saranno a disposizione dei visitatori le opere letterarie e cinematografiche che Patti Smith ritiene abbiano avuto un'importanza significativa nel suo percorso di donna e di artista”. “La mostra dedicata a New York negli anni '70 e '80 che accompagnerà l'esposizione Higher Learning a Palazzo del Governatore – ha detto Davide Faccioli, fondatore di Photology – offrirà la possibilità agli spettatori di ammirare uno spaccato interessante e sorprendente della città in quegli anni: una sorpresa fatta di entrate e uscite da mondi diversi, conviventi in quel periodo”. Higher Learning è un’evoluzione di Eighteen Stations, presentata a New York ed esposta recentemente a Stoccolma. Il progetto originale è stato realizzato in collaborazione con la Robert Miller Gallery di New York e il Kulturhuset Stadsteatern di Stoccolma. PATTI SMITH: IL PROFILO 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: già vaccinati oltre 41mila cittadini

  • Incidenti stradali

    Ciclista investito da un'auto a Felino: grave al Maggiore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento