Pensioni sul libretto postale, in 29mila hanno scelto l'accredito gratuito

Il 70% dei pensionati della provincia di Parma si è allineato alle norme introdotte dalla nuova legge che impone limiti all’uso del contante e che dal 7 marzo non consentirà il pagamento delle pensioni in contanti

Pensionati alle Poste

Sono già oltre 29.000 i pensionati della provincia di Parma che hanno scelto Poste Italiane per l’accredito del proprio vitalizio, in linea con le norme introdotte dalla Legge 22 dicembre 2011 n. 214 che impone limiti all’uso del contante e non consente, dal 7 marzo, agli istituti finanziari di effettuare pagamenti di pensione in contanti di importo superiore ai mille euro.

Proprio per dare una necessaria informazione, anche a febbraio continua la campagna di comunicazione di Poste Italiane mirata a fornire consigli utili per accompagnare verso soluzioni semplici oltre 41.000 pensionati del Parmense che usano il canale degli uffici postali. Intanto più del 70% ha scelto l’accredito gratuito sul libretto postale nominativo (senza spese di apertura e di gestione e con una Card gratuita per i prelievi) o sul conto corrente (azzerate le spese di tenuta conto per tutto il 2012 ai pensionati con più di 65 anni che accreditano entro il 31 marzo 2012 la pensione sul conto BancoPosta Più). Collegata  con l’accredito, inoltre un'assicurazione gratuita che copre fino ad un valore massimo di 700 euro l’anno il furto di denaro contante entro le due ore successive al prelievo.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • A Parma vietate le feste e lo sport amatoriale: mascherina in casa con i non conviventi

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento