menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fine mandato: il sindaco Pizzarotti ringrazia i dipendenti

“L'obiettivo di questo momento è quello di ringraziare tutti coloro che hanno contribuito, nell'arco di questi cinque anni, ad imprimere un cambiamento decisivo alla città di Parma"

Il sindaco, Federico Pizzarotti; il direttore generale, Marco Giorgi; Gabrile Righi dirigente del Servizio Promozione del territorio e progetto Unesco, assieme a Giovanna Albertelli, Presidente del Cug – Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità ed il benessere di chi lavora, hanno incontrato i dipendenti del Comune di Parma che si sono succeduti durante tutta la giornata al cinema Astra.

“L'obiettivo di questo momento – ha spiegato il Sindaco, rivolto ai dipendenti – è quello di ringraziare tutti coloro che hanno contribuito, nell'arco di questi cinque anni, ad imprimere un cambiamento decisivo alla città di Parma, in primis i dipendenti del Comune. Raccontare dove siamo arrivati oggi, in un tempo in cui Parma è presa ad esempio in Italia e nel mondo, è importante. Tante città guardano a noi e per questo dobbiamo essere orgogliosi di rappresentare questo Comune. Vi ringrazio per aver contribuito a raggiungere questo risultato non da poco”.

Pizzarotti ha anticipato alcuni contenuti presenti nel bilancio di fine mandato: “Dire, fare e contare” che verrà presentato ufficialmente dopo Pasqua. Si tratta di un quadro della città che cambia, una città, Parma, che è riuscita a vincere tante sfide, come ha rimarcato anche il direttore generale Marco Giorgi.

Il risanamento ha visto la riduzione dell'indebitamento consolidato del 50,4% nel periodo tra il 2012 ed il 2015, le società partecipate del Comune sono scese da 38 a 25. Il Comune, a fronte della riduzione dei trasferimenti statali e del personale, è riuscito in questi anni a garantire l'alta qualità dei servizi, con particolare riguardo ai servizi alla persona. E' una città, Parma, sempre più aperta al territorio, all'Europa ed al Mondo.

Il Comune, dal canto suo, ha cercato di migliorare anche il benessere dei propri dipendenti attraverso diverse misure, tra queste anche l'istituzione del Comitato Unico di Garanzia per il benessere di chi lavora e per le pari opportunità che ha istituito un punto di ascolto per i dipendenti, ha promosso l'istituto delle ferie solidali ed il telelavoro.

Il primo cittadino ha ricordato gli incontri plenari con i dipendenti del 2013 e 2014 ed ha parlato di un rapporto e che si è consolidato e costruito nel tempo, come un'amicizia, per questo “mi trovo sempre di più a difendere i lavoro che facciamo ogni giorno in una Pubblica Amministrazione complessa, pur segnata da diversi limiti. Mi sembrava giusto, quindi, rendicontare ai dipendenti gli obiettivi raggiunti e con esso esprimere il mio apprezzamento per l'impegno, la dedizione e la professionalità di ciascuno per il miglioramento della nostra città.

Il bilancio di mandato si fonda su quattro indicatori trasversali: equilibrio, inclusione, sostenibilità e attrattività”.

Parma, per fare un esempio, è oggi più attrattiva, più amata dai cittadini e più apprezzata nel mondo grazie ad alcuni progetti legati alla rivitalizzazione del centro ed al rilancio del turismo. I dati generali del bilancio di mandato confermano il buon lavoro fatto e sono l'esempio più eloquente dell'impegno a vari livelli per raggiungerli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento