Pratospilla, escursionista 60enne parmigiano si infortuna: recuperato dal Soccorso Alpino

L’uomo, un parmigiano sessantenne, era impegnato in un’escursione in compagnia di un amico nei pressi del Lago Verde, non distante dal comprensorio di Prato Spilla

Si è concluso intorno alle 13.15 odierne un intervento dei tecnici della Stazione “Monte Orsaro” di Parma, del Soccorso Alpino Emilia Romagna, allertati dalla Centrale Operativa 118 per il recupero di un escursionista infortunato. L’uomo, un parmigiano sessantenne, era impegnato in un’escursione in compagnia di un amico nei pressi del Lago Verde, non distante dal comprensorio di Prato Spilla, nel comune di Monchio delle Corti. 

Partito stamane per una giornata di trekking sulle vette del crinale Tosco-Emiliano, P.W. (queste le sue iniziali) durante la gita ha riportato una dolorosa distorsione alla caviglia, che non gli ha consentito di proseguire l’escursione. L’amico ha quindi allertato il 118 di Parma, che a sua volta ha prontamente attivato il Soccorso Alpino, partito con il mezzo fuoristrada di stanza a Valditacca ed una squadra di tecnici. Nel frattempo lo sfortunato trekker è riuscito - con l’aiuto del compagno di escusione - a ridiscendere faticosamente il sentiero fino al Lago Ballano, dove i volontari del SAER lo hanno preso in consegna sul mezzo fuoristrada e accompagnato alla propria autovettura a Prato Spilla, da cui è partito in maniera autonoma verso l’Ospedale di Parma per accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basket in lutto: muore la 18enne Alessia Zambrelli

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Furti nel parmense: attenti alla banda di ladri che gira a bordo di una Giulietta"

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

Torna su
ParmaToday è in caricamento