Fidenza, a scuola di sostenibilità ambientale

Pubblicato il bando per la concessione di contributi a progetti scolastici educativi incentrati sulla risorsa idrica. Le domande devono essere presentate entro il 3 maggio 2015

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

L'educazione alla sostenibilità ambientale parte dalle scuole ed è il testimone che la società di oggi deve passare alle nuove generazioni. Il rispetto e la salvaguardia dell'ambiente devono essere un sapere condiviso dai ragazzi, ecco perché il Comune di Fidenza ha pubblicato un bando per la concessione di contributi a progetti scolastici.

Il tema per l'anno 2015 è l'acqua. Gli obiettivi educativi riguardano così la presa di coscienza - e non solo l'acquisizione di conoscenze - rispetto al tema della risorsa idrica, lo sviluppo di atteggiamenti, valori e comportamenti, la capacità di valutare criticamente le azioni e le situazioni, uniti alla partecipazione individuale e collettiva alle azioni proposte.

Il bando è aperto a tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale di Fidenza. La formula di contributo è il co-finanziamento, che non potrà superare l'80% del costo totale del progetto, per un minimo di 500 euro e un massimo di 1.000 euro per ogni iniziativa.

Le domande dovranno essere presentate sull'apposito modulo compilato in ogni sua parte, pena esclusione dalla valutazione, e inviate solo tramite posta elettronica all'indirizzo:

protocollo@postacert.comune.fidenza.pr.it

entro e non oltre il 3 maggio 2015 con oggetto: "Bando per la concessione di contributi per progetti di educazione alla sostenibilità nelle scuole del Comune di Fidenza", richiedendo possibilmente ricevuta di avvenuta lettura.

Il modulo di partecipazione e il testo integrale del bando sono scaricabili CLICCANDO QUI oppure possono essere richiesti al Servizio Ambiente (referente d.ssa Barbara Burroni, tel. 0524 517.265, e-mail burronib@comune.fidenza.pr.it).

Torna su
ParmaToday è in caricamento