Diritto allo studio tagliato: gli studenti mettono le tende in via Pasini

La protesta organizzata dall'Udu in altre 20 città è anche contro l'inserimento dei "prestiti d'onore" che rappresentano, secondo l'associazione, una nuova forma di indebitamento

L'Udu protesta in tenda in viale Pasini

Quali sono glie effetti della manovra?
Il Governo sta portando avanti una riforma del diritto allo studio che prevede  un aumento dei crediti formativi per ottenere una borsa di studio, l’inserimento dei “prestiti d’onore”, ovvero nuove forme di indebitamento per gli studenti e ancora tagli ai fondi destinati al diritto allo studio.

Cosa ne pensate?
Come Unione degli Universitari di Parma non possiamo che esprimere la nostra piena contrarietà ad una riforma del genere. Questo Governo vuole abolire definitivamente il diritto allo studio tagliando migliaia di studenti idonei a ricevere la borsa. E’ paradossale come si voglia ridurre il numero di studenti idonei per adeguarlo ai pochissimi fondi messi a disposizione attraverso l’aumento dei crediti formativi necessari a ricevere la borsa, invece di adeguare i fondi al numero di studenti  che ne hanno diritto per Costituzione.

Nel dettaglio...
Se pensiamo che il fondo nazionale per il diritto allo studio è stato tagliato per il 95% e ci aggiungiamo gli ulteriori tagli a discapito degli enti locali a seguito della nuova manovra finanziaria, si rischia di azzerare completamente anche le ultime risorse disponibili per il diritto allo studio. Inoltre, usando la retorica del merito, questo Governo vuole spingere gli studenti verso nuove forme di indebitamento per accedere all’Università come i prestiti d’onore. A questo punto dobbiamo pensare che per il Ministro Gelmini essere studente vuol dire avere un debito con la società. Noi pensiamo invece che il diritto allo studio rappresenti il diritto al futuro per migliaia di giovani!

LA PROTESTA
Con queste prospettive, probabilmente le future residenze universitarie saranno delle tende da campeggio; proprio per questo motivo ci siamo accampati davanti la casa albergo Ulivi di via Pasini, come sta avvenendo in oltre 20 città italiane nei pressi delle rispettive case dello studente o enti per il diritto allo studio.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento