Tagli disabili, Gilda agli Enti: "Adottate misure straordinarie"

Il sindacato Gilda, a seguito della decisione del Comune di eliminare il servizio integrazione agli alunni disabili, invia un comunicato agli Enti preposti affinchè adottino altri tipi di misure

I tagli del Comune ai servizi per i disabili continuano a far discutere e mobilitano le associazioni e i sindacati. Oggi il sindacato Insegnanti Gilda " chiede che lo Stato centrale di fronte al venire meno del Comune di Parma, faccia la sua parte per non affievolire il diritto allo studio dei ragazzi in situazione di handicap" e invia la richiesta agli Enti competenti.

IL COMUNICATO. 

"Al Signor Dirigente Ufficio Scolastico Regionale di Bologna Al Signor Dirigente Ambito Territoriale Scolastico di Parma Ai Signori Dirigenti Scuole Statali con sede nel Comune di Parma A Sua Eccellenza il Prefetto di Parma e per conoscenza Al Signor Sindaco del Comune di Parma Agli On.li Maestri e Romanini, all’On. Sen. Pagliari

Oggetto: emergenza alunni disabili nelle scuole statali di Parma - richiesta

A seguito dell’annunciata intenzione dell’Amministrazione Comunale di Parma di non provvedere, a partire dal prossimo anno scolastico, alla designazione di personale educativo che si occupi dell’integrazione, nelle ore di lezione, degli alunni disabili frequentanti le locali scuole statali;

considerando che la mancanza di tale servizio costituirà un evidente affievolimento del diritto allo studio ai danni dei ragazzi interessati;

si invitano le Autorità e gli Uffici in indirizzo ad attivare tutte le procedure possibili, per fare in modo che il Ministero dell’Istruzione, quale titolare del funzionamento e dell’efficienza delle scuole statali, a partire dal prossimo anno scolastico, sopperisca alla grave situazione che si sta per determinare nelle scuole di Parma, con l’assegnazione anche straordinaria di docenti di sostegno, in aggiunta all’attuale dotazione organica e che a livello di amministrazione scolastica centrale e periferica, si provveda alla ricerca di maggiori risorse, affinchè i Signori collaboratori scolastici siano maggiormente incentivati ad espletare funzioni aggiuntive di assistenza degli alunni disabili, in momenti particolari, durante la frequenza delle lezioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIRUS CINESE | CASO SOSPETTO A PARMA: donna al Maggiore

  • Collecchio: è morto il bimbo di 5 anni precipitato dalla finestra

  • Pauroso schianto tra auto e camion nella notte a Botteghino: un morto

  • Regionali, a Parma vince la Borgonzoni: Lega primo partito al 36,50%

  • Il voto in provincia: Borgonzoni batte Bonaccini in 42 Comuni su 44

  • Scontro frontale a Botteghino: muore un 33enne di Pilastrello

Torna su
ParmaToday è in caricamento