Università, approvato il nuovo sistema di tasse: ecco quanto pagherete

Il nuovo sistema, che prevede l'introduzione di fasce ISPE (Indicatore della situazione patrimoniale ed economica) accanto a quelle ISEE, vedrà quindi una maggiore diversificazione della contribuzione a seconda del reddito e del patrimonio di ciascuno studente

L’Università degli Studi di Parma comunica che il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo hanno approvato il nuovo sistema di tasse universitarie che sarà applicato a partire dall’a.a. 2014-2015. Tale revisione al sistema di tassazione è frutto del lavoro di una commissione di Ateneo coordinata dal Pro Rettore per l’Area Amministrazione e Finanza Antonello Zangrandi e composta anche da tre rappresentanti degli studenti negli organi di governo dell’Ateneo. L’importo base delle tasse universitarie non è variato rispetto all’a.a. 2013-2014. Di seguito riportiamo le principali novità approvate ieri, mercoledì 28 maggio:

- aumento del numero delle fasce di contribuzione da 4 a 6:

 FASCIA    VALORE ISEE    VALORE ISPE
1ª    0    18.000,99    0    35.000,00
2ª    18.001,00    28.000,99    35.000,01    44.800,99
3ª    28.001,00    38.000,99    44.801,00    57.000,99
4ª    38.001,00    54.000,99    57.000,00    81.000,99
5ª    54.001,00    65.000,99    81.001,00    91.000,99
6ª    da 65.001,00    da 91.001,00

Il nuovo sistema, che prevede l’introduzione di fasce ISPE (Indicatore della situazione patrimoniale ed economica) accanto a quelle ISEE, vedrà quindi una maggiore diversificazione della contribuzione a seconda del reddito e del patrimonio di ciascuno studente e una maggiore progressività: - diminuzione di 100 euro dell’importo della tasse per gli studenti presenti in prima fascia e aumento di 150 euro per gli studenti presenti in ultima fascia, oltre a una generale redistribuzione degli importi a favore della fasce di reddito medio-basse; esonero dal pagamento della II rata per i neo diplomati che si immatricolano con un voto di diploma pari a 100 o a 100 con merito; esonero dal pagamento della II rata per gli studenti che si iscrivono  a un corso di laurea magistrale, avendo riportato un voto di laurea pari a 110 o a 110 con lode (riduzione del 25% dell’importo della II rata per chi ha riportato un voto di di laurea pari a 108 o 109); introduzione di esoneri sul merito, che saranno concessi in base a un punteggio calcolato sui crediti acquisiti e sulla votazione media degli esami sostenuti dallo studente alla data del 10 agosto dell’anno accademico precedente (tale valore sarà diversificato in base al corso di laurea); esonero di 300 euro per le seguenti tipologie di studenti: studenti lavoratori (purché rispettino le condizioni indicate nel Manifesto degli Studi di prossima pubblicazione), studentesse nel primo anno di nascita del figlio, studenti con ricovero ospedaliero certificato della durata superiore ai 30 giorni

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- esonero dal pagamento della II rata per gli studenti la cui iscrizione all’anno accademico si renda necessaria unicamente per sostenere l’esame di laurea, a condizione che la discussione della tesi avvenga nella sessione estiva; rimborso di 300 euro agli studenti appartenenti a un nucleo familiare con più di un iscritto all’Università di Parma; introduzione di una maggiorazione sulla II rata, variabile in base alla fascia di reddito, per tutti gli studenti fuoricorso da oltre un anno per le lauree triennali e magistrali, e da oltre 2 anni per le magistrali a ciclo unico. Per particolari situazioni di difficoltà economica, che saranno indicate nel Manifesto degli Studi, sarà possibile fare domanda di esonero o riduzione, che sarà valutata da un’apposita Commissione. Restano fisse le esenzioni totali o parziali già previste per i titolari di borsa di studio ER.GO o per altre casistiche che saranno indicate nel Manifesto degli Studi. Nel Manifesto degli Studi, che sarà pubblicato sul sito web di Ateneo nel prossimo mese di giugno, saranno pubblicate tutte le indicazioni di dettaglio relative al nuovo sistema di tassazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento