rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Terremoto in Emilia, ritardi e rallentamenti sulle linee ferroviarie

Il sisma che ha sconvolto il Nord Italia sta provocando ripercussioni sulla circolazione dei treni: riduzione precauzionale di valocità anche sulla Piacenza-Bologna

Il terremoto che ha colpito oggi il Nord Italia sta provocando ripercussioni anche sulla circolazione ferroviaria, dove sono in corso controlli e interventi da parte dei tecnici. Sulle linee Alta Velocità - rendono noto le Ferrovie dello Stato - la circolazione è pressoché regolare, con una sola riduzione di velocità a 200 chilometri orari tra Piacenza Ovest e San Pellegrino (Alta velocità Milano-Firenze). Sulla linea Modena-Suzzara-Mantova-Verona dalle 15.40 la circolazione è ripresa tra Suzzara e Verona, mentre tra Rubiera e Modena il transito dei convogli procede a binario unico.


Sulla Bologna-Verona la circolazione è ripresa alle 14.50 sul tratto compreso tra Bologna e Poggio Rusco, mentre sul tratto tra Poggio Rusco e Nogara è ripresa alle 14.35. Una riduzione precauzionale di velocità è stata invece adottata tra Verona e San Bonifacio (30 chilometri orari); tra Ravenna e Faenza e tra Ravenna e Castel Bolognese (60 chilometri); tra Bologna e Ferrara e tra Bologna e Piacenza (100 chilometri). Sulle linee coinvolte si registrano ritardi medi tra i 90 e i 120 minuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto in Emilia, ritardi e rallentamenti sulle linee ferroviarie

ParmaToday è in caricamento