Danneggia per 9 volte l'auto di un avvocato: poi lascia bigliettini sul parabrezza

Un 59enne di Fidenza, denunciato dai carabinieri, ha preso di mira, apparentemente senza motivo, l'auto di un avvocato residente in via Imbriani. Ogni mattina, allo stesso orario, si recava a Parma allo scopo di compiere il suo 'rito'

Gli attrezzi usati dal 59enne per danneggiare l'auto dell'avvocato

Ha preso di mira, apparentemente senza motivo, l'auto di un avvocato residente in via Imbriani. Le indagini effettuate dai carabinieri non hanno evidenziato nessun legame tra l'autore dei danneggiamenti e la vittima, l'avvocato che si è visto per ben 9 volte l'auto danneggiata da uno sconosciuto. Un uomo di 59 anni di Fidenza, per motivi ancora oscuri, dal novembre 2011 e fino al marzo del 2013 ha cominciato a recarsi dalla sua abitazione a Parma in auto allo scopo di danneggiare quella dell'avvocato.

Ci si recava sempre allo stesso orario: dalle 7.45 alle 8.20 del mattino. Una normalissima auto, una Suzuky Splash, non certo di lusso, che nella mente dell'autore dei danneggiamenti, era parcheggiata in modo non corretto. In realtà, come è stato poi verificato, l'auto non veniva parcheggiata mai in divieto di sosta o in posizioni non consentite. L'uomo, che è stato denunciato a piede libero per danneggiamento aggravato e porto di oggetti atti ad offendere, incollava anche dei bigliettini all'auto dopo averla danneggiata con cacciaviti, punteruoli, foramenti degli pneumatici e righe sulla carrozzeria. Sui biglietti indicazioni fantasiose tipo 'Il parcheggio non è regolare' oppure 'Abbiamo dedotto che non ti piace parcheggiare bene". Una storia davvero anomala come hanno raccontato i carabinieri di Parma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • CORONAVIRUS: TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE

  • Sbarca a Parma la truffa del finto incidente: "Un giovane si butta sotto l'auto, simulando di essere investito"

  • Tenta una rapina al Centro Torri, poi chiama i carabinieri simulando un'aggressione: denunciato

Torna su
ParmaToday è in caricamento