Centro cardinal ferrari e polisportiva gioco: fine settimana a tutto sport

Aggregazione e attività fisica: gli ingredienti del benessere per le persone con disabilità

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Lo sport è benessere. Soprattutto per le persone disabili, che attraverso la pratica sportiva possono scoprire abilità personali con le quali abbattere alcuni dei propri limiti. Lo scorso fine settimana un gruppo di pazienti del Centro Cardinal Ferrari (del gruppo Santo Stefano Riabilitazione), reduci da eventi traumatici e malattie che hanno causato loro una grave lesione cerebrale, sono stati protagonisti di due importanti esperienze "a tutto sport": sabato hanno assistito ad una partita di serie A del campionato di Basket in carrozzina, trattenendosi per un gioioso "terzo tempo" con gli atleti; domenica sono andati a Pratospilla per sperimentare gli sport sulla neve, ospiti dell'iniziativa "Confondiamoci", promossa dall'Unione Ciechi di Parma e dalla Uisp - Area neve. "Le attività sportive e le opportunità socializzanti proposte in questo fine settimana sono occasioni comprese nel "Progetto Sport" attivo presso il nostro Centro, volto a promuovere il ritorno a casa dei pazienti nelle massime condizioni di autonomia e serenità possibile, attraverso la sperimentazione di situazioni nuove o la ripresa di abitudini e passioni della vita precedente l'evento che ha causato la lesione cerebrale" spiega la coordinatrice dei fisioterapisti Monica Pizzaferri. La partita di basket è stata un'autentica occasione di vivere lo sport con entusiasmo, a partire dall'arrivo al Palacity dove la squadra "Laumas elettronica GiocoParma" ha affrontato nella quarta giornata del girone di ritorno il "Padova Millenium Basket". Indomiti e appassionati, i giocatori della Laumas, nonostante il risultato sfavorevole, hanno dimostrato grande carattere, trasmettendo un messaggio molto significativo ai pazienti del Centro, schierati in tribuna insieme ai fisioterapisti e ai familiari. Il basket in carrozzina è infatti uno sport di squadra che, per la velocità di gioco e il carattere sfidante delle strette marcature, viene giocato dalle persone disabili con grande impegno e sacrificio. Dopo questo valido esempio di come attraverso lo sport si possano superare i limiti imposti dalla disabilità, i pazienti del Centro si sono recati domenica a Pratospilla. Qui, accompagnati dai fisioterapisti, hanno affrontato la ciaspolata guidata e, dopo il pranzo al rifugio, si sono divertiti nelle sfide su slittino singolo e doppio. Sempre mischiando l'impegno dell'attività sportiva con la condivisione di momenti goliardici,

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento