il busto di verdi battuto all'asta per 4mila euro: il ricavato servirà ad acquistare strumenti per i terremotati

Ad aggiudicarsi l'opera realizzata live da Mauro Lampo è stata la cordata formata da Coscelli e Fornaciari srl e da Sinapsi Group srl

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Una cordata solidale per acquistare strumenti musicali da destinare alla banda giovanile di Acquasanta Terme, comune marchigiano già colpito dal sisma del 24 agosto e messo in ginocchio dalle scosse dei giorni scorsi. E' stato battuto all'asta per 4mila euro il mezzobusto di Giuseppe Verdi realizzato dallo scultore Mauro Lampo con una performance live in piazza Garibaldi nel corso del weekend.

Ad accaparrarsi l'opera d'arte, battuta all'interno del T-Temporary di strada Farini 54, ieri alle 18.30, è stata una coalizione formata da Coscelli e Fornaciari srl e da Sinapsi Group srl. Entrambe le realtà cittadine, infatti, erano decise a portarsi a casa la scultura nata dallo scalpello di Mauro Lampo. Ma alla fine ha vinto la solidarietà. L'unione delle forze ha permesso di raccogliere 4mila euro, somma che verrà utilizzata per l'acquisto di una prima dotazione di strumenti musicali che il Nucleo di Protezione Civile Associazione Nazionale Carabinieri di Parma consegnerà ai giovanissimi musicisti marchigiani.

Sarà solo il primo passo verso la rinascita della banda.

Se il "Verdi Live Show" di Mauro Lampo e l'asta benefica sono stati il momento conclusivo del mese verdiano ideato Sinapsi Group, non si arresta l'impegno della società guidata da Davide Battistini a riportare la musica ad Acquasanta. L'obiettivo è quello di restituire ad ogni musicista il proprio strumento entro fine anno: "Il ricavato delle iniziative che iniziano oggi attraverso questa asta, ma poi continueranno fino a dicembre, servirà per acquistare strumenti musicali. Abbiamo un elenco del materiale necessario, cercheremo di comprarne il più possibile" ha spiegato Battistini, amministratore unico di Sinapsi Group. Proseguiranno infatti per i prossimi due mesi le iniziative benefiche.

Giuseppe Verdi e Pinocchio, due icone italiane nel mondo, si faranno "testimonial" di questa nobile causa. Al T-Temporary di strada Farini 54 sono in vendita pinocchietti in legno, vestiti in smoking in nabuk e camicia bianca, accessoriati con strumenti musicali e spartito del Nabucco, realizzati da Lampo. E poi T-shirt, mug, shopper e altre novità in arrivo firmate "Con Verdi nel Mondo". Una quota del ricavato dalla vendita di questi prodotti sarà destinato all'acquisto degli strumenti.

A dicembre il carico solidale arriverà ad Acquasanta: "Stiamo organizzando perché il momento della consegna sia allietato da un mini concerto dei ragazzi dell'orchestra giovanile di Busseto: credo che il fatto che un gruppo di bimbi faccia ripartire altri bimbi attraverso la musica sia una delle cose più belle che possiamo fare" ha concluso Battistini.

Il "Verdi Live Show" di Mauro Lampo è stato il momento finale di "Verdi on the Road", rassegna nata per onorare il mese verdiano e diffondere "Con Verdi nel mondo", progetto internazionale ideato da Sinapsi Group che vuole coniugare l'amore per la cultura con gli obiettivi di business delle aziende attraverso le opere del Cigno di Busseto e che il prossimo 8 novembre farà tappa al museo NY Carlsberg Glyptotek di Copenaghen.

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento