Walter madoi al liceo classico romagnosi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

La mostra, che presenterà opere di privati del pittore parmigiano, vedrà anche la partecipazione di giovani artisti parmigiani

L'arte a scuola: questa l'idea alla base dell'iniziativa che porterà alcune opere del pittore Walter Madoi nei corridoi del Liceo Classico Romagnosi, affiancato da alcuni promettenti artisti di Parma. L'iniziativa, volta a "sdoganare" in qualche modo il settore dell'arte e a portarlo fuori dai circuiti canonici dei musei e delle gallerie, vedrà, accanto ad un nome noto del panorama artistico parmigiano, l'esposizione di opere di artisti meno noti in un centro nevralgico della cultura cittadina, la scuola.

La mostra non avrà un tema ricorrente, ma anzi spazierà fino alla grafica, cercando di creare una sorta di continuità.

Scopo della manifestazione, dunque, è quello di riavvicinare la cittadinanza e gli studenti al mondo della cultura in uno dei luoghi in cui essa si apprende.

La mostra, che verrà inaugurata nella giornata di sabato 14 maggio a partire dalle ore 15.00 sarà aperta da una breve conferenza, tenuta da docenti, relativi al rapporto che si può instaurare tra insegnamento ed arte, creando contiguità tra lo studio e la fruizione effettiva.

Oltre a Walter Madoi, saranno presenti, appunto, altri artisti:

James Kalinda: tatuatore, dipinge con ogni tecnica su tele e muri prediligendo il fucsia e il nero.

Mette al centro delle sue rappresentazioni gli esseri umani mentre la desolazione dei luoghi abbandonati, come case e fabbricati, è il paesaggio tipico di cui si nutre la sua creatività.

Il suo lavoro ha un forte legame anche con la natura e le sue deformazione. I temi ricorrenti nei suoi lavori sono la vita e la morte.

Lucia Conversi: classe 1980, vive a Parma. Diplomata presso l'Accademia di Brera nel 2004, affianca all'attività di pittura e di incisione quella di illustrazione.

Collabora con Mondadori per la creazione di copertine "Mondolibri" e con Studio Elàstico (Milano) in numerosi progetti editoriali.

P54: nasce a Parma nel 1981.Si diploma in Arti Grafiche e Applicate presso l'Istituto Statale Paolo Toschi nel 2000. Vive e lavora a Parma come Grafico-Illustratore per un'agenzia di moda e comunicazione. Si applica in diversi campi artistici, dall'illustrazione,

alla pittura a olio, alla street-art, fino a installazioni e costruzioni di mostri di legno e paglia. Il lutto, il tempo

che scorre inesorabile e spietato, la solitudine e la ricerca di una sorta di tranquillità dentro se stessi, sono le tematiche principali che si intravedono nei suoi lavori.

Emilia Maria Chiara Petri: Nata a Bologna nel 1983. Autodidatta, ha iniziato a coltivare la passione per l'arte figurativa grazie al contesto familiare, passione che si è sviluppata nel tempo, attraverso la sperimentazione di materiali e tecniche pittoriche, come una continua ricerca intorno al tema del ritratto e dell'autoritratto.

Isabella Bersellini: è un'illustratrice freelance di Parma. Laureata all'Accademia di Belle Arti di Bologna in Fumetto e illustrazione,

ha lavorato, tra gli altri, con Lipu, Officine On/Off e Intelinguae. Collabora con l' associazione culturale Jamais Vu e varie small press quali LokZine, Nurant e C.A.C.C.A.

Disegna quello che c'è sotto la superficie, o, per lo meno, la sua. E' affascinata dal mistero della notte e dall'infinito. L'infinito diventa quella dimensione incontrollata e incontrollabile a cui tutti siamo destinati. Le sue figure femminili si muovo in atmosfere surreali e con forti connotazioni simboliche. Le piace lavorare sia in digitale che con metodi più tradizionali, utilizzando gli acrilici. L'ironia e l'emotività sono la chiave del suo lavoro.

Notawonderboy: Nato in provincia di Piacenza nel 1982, ha conseguito la Laurea in Design e Comunicazione presso l'Università del Progetto di Reggio Emilia nel 2001.

Vanta esperienze lavorative nelle aziende e studi di comunicazione più importanti del Nord Italia come Fabrica (Treviso, fondata da Oliviero Toscani), bastard (Milano), Kalimera (Reggio Emilia), Convertino& Designers (Milano), Sartoria Comunicazione (Modena), Change Design (Venezia).

Lavora come freelance a partire dal 2011, dando vita a diverse realtà progettuali, tra cui Batzar Studio e Studio Vendetta.

Canu: Nato a Parma nel 1988, diplomato all'Istituto d'Arte Paolo Toschi, frequenta la Facoltà di Lettere e Filosofia

all'Università di Parma, pratica illustrazione per manifesti di artisti nazionali ed internazionali.

Apertura ore 15.00 con breve introduzione in aula magna, seguita da apertura mostra al piano terra con accompagnamento musicale e buffet.

Chiusura ore 18.00

Aperture pomeridiane settimanali martedì e giovedì 15.00-17.00

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento