in viaggio verso neverland, “l’isola che non c’è”

Sabato 11 febbraio 2017 il Teatro Ennio Magliani di Corcagnano (Parma) ospiterà una storia senza tempo sul potere dell'immaginazione, la prova che non si deve mai diventare veramente adulti. Un adattamento esclusivo in Italiano di Emanuele Valla per il laboratorio di musical dell’associazione culturale Legenda Musica di Traversetolo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Dopo aver conquistato il cuore dei traversetolesi e dei felinesi, la magica storia di Neverland (L'Isola Che Non C'è) arriva al Teatro Ennio Magliani di Corcagnano (Parma). La commedia musicale "Scoprendo Neverland" è presentata dal gruppo del laboratorio Legenda Musica di Traversetolo che proporrà uno spettacolo, adatto a tutta la famiglia, che racconta le vicende del drammaturgo James Matthew Barrie, autore della storia di Peter Pan, alla ricerca di un successo che possa salvare la sua carriera dal fallimento. Ritroverà l'ispirazione perduta incontrando la giovane vedova Sylvia e i suoi quattro figli, George, Jack, Michael e Peter. Illuminato dalle esilaranti scorrerie dei ragazzi, Barrie evoca il magico mondo di Neverland e scrive una commedia pronta a spiazzare l'alta società di Londra, di quelle che il teatro non ha mai visto prima d'ora. È un rischio tremendo, ma come lo stesso Barrie scoprirà, se saprai credere potrai volare! E' una storia senza tempo sul potere dell'immaginazione, un viaggio nel sogno verso l'«isola che non c'è». Ed è la prova che non si deve mai diventare veramente adulti. Legenda Musica presenta un adattamento esclusivo interamente in Italiano di Emanuele Valla, con il contributo coreografico di Rita Terenziani, della durata complessiva di due ore e quindici minuti, suddiviso in due atti. I biglietti sono acquistabili direttamente a teatro; ingresso gratuito per bambini fino ai 5 anni. Per informazioni si può contattare il numero 348.9009893.

Torna su
ParmaToday è in caricamento