menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pierferdinando Casini, leader Udc

Pierferdinando Casini, leader Udc

Casini a Parma: "Seguite la strada della serietà: votate Ubaldi"

A margine dell'assemblea provinciale di Confagricoltura, il leader dell'Udc ha ribadito il sostegno al governo Monti e ha spiegato la sua decisione di dimettersi da capogruppo alla Camera

"Elvio Ubaldi è una persona che stimo. Ha fatto molto bene come sindaco, ha le idee chiare ed è una persona seria. Mi auguro davvero che questa città segua la strada della serietà, cioé voti Ubaldi". Questo l'appello di Pierferdinando Casini che ha partecipato oggi a Parma ad un appuntamento elettorale a favore del candidato sindaco di Civiltà Parmigiana e Udc Elvio Ubaldi. "A Parma c'é stato un fallimento amministrativo, questa è la realtà e bisogna farsene carico con responsabilità - ha detto ancora Casini -. Per questo motivo abbiamo richiamato in servizio permanente ed effettivo un uomo che non ha la bacchetta magica, come non ce l'ha Monti, ma che si rimboccherà le maniche e che é l'unico in grado di risollevare questa città. All'amico Ubaldi chiedo di mettersi al servizio di Parma per non cadere nel baratro".

SUL GOVERNO
"Bisogna essere molto seri nel sostegno al governo Monti. Quando sento che si promette ad ogni pié sospinto di abbassare le tasse non ci si rende conto in che condizioni è l'Italia. Nessuno di noi vuole le tasse, tutti vorrebbero abolire l'istituto delle tasse ma è necessario per cercare di evitare che l'Italia faccia la fine della Grecia. I progetti politici seri non si fanno con la demagogia. I facili annunci li abbiamo già visti ed avete visto che fine abbiamo fatto".
Poi il leader dell'Udc ha spiegato la sua decisione di dimettersi dall'incarico di capogruppo alla Camera: "Si tratta di costruire una fase politica nuova e io voglio dedicare le mie energie a questo. Voglio lavorare con serietà, senza populismi e false promesse".

ASSEMBLEA DI CONFAGRICOLTURA A PARMA
"L'Imu come è oggi fa saltare le nostre imprese. Abbiamo però ottenuto una prima attenzione dal governo che significa rimandare a dicembre una valutazione effettiva di tutto il carico fiscale e sulla capacità delle imprese di resistere".
Cosìmargine dell'assemblea generale di Confagricoltura di Parma, il presidente nazionale Mario Guidi ha commentato la situazione del mondo agricolo dopo le ultime decisioni in materia fiscale del governo Monti.
"Le tasse sono necessarie per risanare il paese - ha proseguito Guidi - ma la crescita non si fa con la pressione fiscale. E l'agricoltura in più soffre dell'aumento dei costi di produzione ma il nostro può essere un settore di ripresa con l'ingresso in nuovi mercati che chiedono la nostra qualità. Il governo utilizzi l'agricoltura come volano di sviluppo di cui il paese ha certamente bisogno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 134 contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Omicidio di via Volturno: Patrick Mallardo non risponde al Gip

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento