Corruzione, Varesi: "Vignali, ora basta. Dimettiti"

Intervento della segretaria provinciale di Rifondazione Comunista dopo gli arresti dell'inchiesta Easy Money

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Il procuratore della Repubblica di Parma ha mantenuto quanto annunciato qualche mese fa. E' andato avanti nelle sue indagini, senza timori o condizionamenti, ben sapendo che quanto andiamo dicendo da anni, e cioè che il “sistema Parma", il modo di amministrare questa città sia marcio fin dalle fondamenta, corrisponda alla realtà.
L'inchiesta ha toccato infatti, stavolta, anche la stessa giunta: Bernini ed il suo più stretto collaboratore sono stati arrestati. Anche stavolta Vignali dirà "non lo sapevo"?
 Si dimetta: è ora. All' incapacità della sua giunta si è aggiunta, è ormai evidente, la dimostrazione che il malaffare, il tornaconto personale guidavano le scelte di alcuni (forse di tutti?) i suoi collaboratori. E questo è intollerabile.
Parma merita ben altro: è l'ora di iniziare a costruire, da subito, il progetto di città che vogliamo.

Torna su
ParmaToday è in caricamento