menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Poule scudetto: il Parma contro Gubbio e Samb

Apolloni subito contro la sua ex squadra, dove Leonardi parcheggiava giocatori sconosciuti che facevano parte della pesca a strascico

Ecco le sfidanti: il Parma va a caccia dell'imbattibilità e del tricolore. Dopo la matematica promozione in Lega Pro, la squadra di Apolloni conosce i suoi avversari per la Poule Scudetto: sono Gubbio e Sambenedettese, vincitori del Girone E ed F di Serie D. Si parte il 15 maggio, con la finale prevista per il 5 giugno. In palio il titolo di campione d'Italia della LND. 

ECCO IL REGOLAMENTO:

ART. 1 – PARTECIPAZIONE – Alla fase valevole per l’assegnazione del Titolo di Campione d’Italia Dilettantiverranno ammesse le squadre classificate al primo posto in ciascuno dei singoli gironi del Campionato Nazionale di Serie D, stagione sportiva 2015/2016.

ART. 2 – SVOLGIMENTO – Le Società classificate al primo posto in ciascuno dei singoli gironi verrannosuddivise in tre triangolari composti rispettivamente dalle vincenti dei gironi A, B e C; dalle vincenti dei gironi D, E ed F; dalle vincenti dei gironi G, H ed I. Le squadre dei singoli raggruppamenti si incontreranno in gare di sola andata secondo la consueta formula prevista per lo svolgimento dei triangolari:
-la squadra che riposerà nella prima giornata verrà determinata per sorteggio così come la squadra che disputerà la prima gara in trasferta;
-riposerà nella seconda giornata la squadra che avrà vinto la prima gara o, in caso di pareggio, quella che avrà disputato la prima gara in trasferta,
-nella terza giornata si svolgerà la gara fra le due squadre che non si sono incontrate in precedenza.
Accedono alla fase successiva le squadre vincenti il rispettivo triangolare; accede altresì la seconda migliore classificata fra le escluse. Le gare di semifinale e finale, organizzate dal Dipartimento Interregionale, saranno disputate in campo neutro e articolate in due tempi di gioco di durata pari a 45 minuti ciascuno. In caso di parità di punteggio al termine dei due tempi di gioco si procederà alla esecuzione dei calci di rigore secondo le modalità previste dalla Regola 7 delle “Regole di Gioco”.

ART. 3 – GRADUATORIE – Le graduatorie verranno stabilite mediante l’attribuzione dei seguenti punti:
-VITTORIA ……………………………….. punti 3
-PAREGGIO ……………………………… punti 1
-SCONFITTA …………………………….. punti 0
Nel caso in cui due o tutte e tre le squadre concludessero il proprio triangolare a parità di punteggio, per determinare la squadra vincente si terrà conto, nell’ordine:
-scontro diretto;
-della migliore posizione nella classifica della Coppa Disciplina del Campionato di Serie D.
Per stabilire la migliore classificata fra le squadre in graduatoria al secondo posto nei singoli raggruppamenti dei triangolari, si terrà conto, nell’ordine:
-dei punti ottenuti negli incontri disputati;
-della migliore posizione nella classifica della Coppa Disciplina del Campionato di Serie D.
-dell’età media più giovane (calcolata sulle formazioni schierate nelle gare dei triangolari);

ART. 4 – SANZIONI – Le ammonizioni irrogate a carico di calciatori nelle gare di Campionato non avranno efficacia. I tesserati incorrono in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni inflitte dall’Organo della giustizia sportiva. Saranno invece da scontare tutte le squalifiche pendenti riportate al termine dello stesso.

ART. 5 – PROGRAMMA – CALENDARIO – Il programma della fase di assegnazione del titolo è così definito:
-15 maggio 2016 – 1^ gara triangolare
-22 maggio 2016 – 2^ gara triangolare
-29 maggio 2016 – 3^ gara triangolare
-3 giugno 2016 – semifinali
-5 giugno 2016 – FINALE
Eventuali modifiche alla predetta articolazione potranno essere successivamente autorizzate a fronte di impreviste necessità di carattere organizzativo.

ART. 6 – MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELLE GARE DI SEMIFINALE – Le gare di semifinale saranno disputate in gara unica ed in campo neutro secondo le modalità di cui all’art. 2). Gli abbinamenti saranno stabiliti per sorteggio unitamente all’ordine di svolgimento delle stesse.

ART. 7 – MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELLA GARA DI FINALE Le squadre vincenti le gare di semifinale disputeranno la finale, valida per l’assegnazione del Titolo di Campione d’Italia 2015/2016, in gara unica secondo le modalità dell’art. 2).

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 76 nuovi casi e 3 morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma e provincia riaprirà un ristorante su due

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per i genitori dei minori disabili

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento