aggressione a due colleghi della polizia locale di medesano

L'Amministrazione ci nega il confronto; noi proclameremo lo stato di agitazione.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Lo scorso giovedì, durante il mercato cittadino a Medesano (PR) una pattuglia di Agenti, nel tentativo di riportare alla calma un soggetto problematico, più che noto in città e alla PL, per evitare che lo stesso potesse costituire pericolo per i Cittadini, hanno riportato varie contusioni giudicate guaribili in 10 e 15 giorni. Ci troviamo dunque di fronte ad un’altra aggressione di diversamente impiegati comunali, dipendenti di un’Amministrazione, quella di Medesano, per nulla sensibile e attenta verso la PL. Medesano è capofila di un’Associazione di tre Comuni, ma è l’unica Amministrazione a distinguersi in negativo per la gestione della PL: solo 4 Agenti per 11mila abitanti. Un’Amministrazione che non corrisponde agli Agenti l’indennità di turno dovuta e più volte, senza addurre motivazione alcuna, si è rifiutata di incontrarci: avremmo voluto discutere su come poter migliorare il servizio e delle svariate problematiche inerenti la Polizia Locale e la Sicurezza degli operatori. Ricordiamo che se gli Agenti non vengono messi in condizione di lavorare in Sicurezza, non possono nemmeno garantirla ai loro Cittadini. Come già preavvisato, questa O.S. proclamerà lo stato di agitazione. Miriam Palumbo Coordinatore Area Vasta di Pc e Pr

Torna su
ParmaToday è in caricamento