Casa della Musica all’Africa per parlare di musica popolare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Un nuovo capitolo si apre alla Casa della Musica nel ricco programma di incontri del programma di quest'anno: un tema tanto più interessante quanto poco trattato, soprattutto in riferimento alla ricchezza di risvolti e alla bellezza delle sue realizzazioni. Stiamo parlando di "Musica Popolare", e il primo dei quattro incontri ad esso dedicato è fissato per il prossimo giovedì 20 marzo alle ore 18, e sarà come sempre a ingresso gratuito: ha per titolo "Strumenti parlanti dell'Africa occidentale" e a parlarne sarà uno specialista dell'argomento quale Nicola Scaldaferri.

In vaste aree dell'Africa, presso i gruppi etnici caratterizzati dalla presenza delle lingue tonali, le altezze e l'organizzazione dei suoni consentono di esprimere dei contenuti di valore semantico; gli strumenti musicali che eseguono dei profili melodici possono così "parlare". Vi è dunque un forte contiguità tra la voce umana e gli strumenti musicali, secondo una logica del tutto sconosciuta alla cultura musicale della tradizione europea. Durante l'incontro, facendo uso di registrazioni e filmati, verranno esaminati i tamburi parlanti del Ghana e i balafon (xilofoni con risuonatori di zucca) presenti in Burkina Faso, usati come strumenti parlanti soprattutto durante le cerimonie rituali e il lavoro dei campi.

Ancora un incontro da non perdere, dunque, del quale si ricorda che l'ingresso è gratuito. Per ogni ulteriore informazione è possibile rivolgersi alla Casa della Musica (P.le S. Francesco, 1 - 43121 Parma, tel. 0521 031170 - infopoint@lacasadellamusica.it; www.lacasadellamusica.it; info@parlaredimusica.it; www.parlaredimusica.it.

Torna su
ParmaToday è in caricamento