Emergenza posti nelle scuole dell'infanzia

L' ex assessore alle politiche dell'infazia del comune di Parma Giampaolo Lavagetto interviene in merito alla notizia riguardante il possibile taglio di 300 nelle scuole dell'infanzia.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

" Diversi mesi fa - dice Lavagetto - avevo espresso i miei timori in merito al futuro dei servizi educativi della città. Come da copione, i vertici locali del PdL e l' assessore competente mi avevano lanciato accuse e anatemi, senza prendere in considerazione i suggerimenti che avevo proposto.

Oggi, prendendo atto della fondatezza dei miei dubbi, mi auguro che l' atteggiamento cambi e si ascoltino i consigli di chi ha avuto nella gestione del settore una positiva e recente esperienza.

In particolare, mi rivolgo al sindaco facendogli notare che i genitori non possono attendere il 30 di agosto o, peggio ancora, il 30 di settembre per avere risposte, ma necessitano ora di certezze per meglio organizzare la loro gestione famigliare.

Comprendo le attuali difficoltà economiche, ma il sindaco sa che la gestione dei soldi pubblici si basa su delle scelte e che oggi la la tenuta delle famiglie è la priorità per la nostra città.".

Torna su
ParmaToday è in caricamento