La traviata diretta da campori alla casa della musica per “quelle sere al regio..

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Dopo il Nabucco inaugurale di sabato scorso, ancora un capolavoro verdiano quale secondo titolo del programma del nuovo ciclo di "Quelle sere al Regio...": l'appuntamento per la nuova proiezione è per le ore 15.30 di sabato 1 marzo, come sempre sul grande schermo della Sala dei Concerti alla Casa della Musica e a ingresso gratuito. L'opera è La traviata, cioè uno dei capolavori più grandi, amati e conosciuti di tutto Verdi, proposta in una edizione prodotta con grande successo al Teatro Regio nel corso della Stagione lirica 1996-1997. E prosegue con questa Traviata non solo l'omaggio a Giuseppe Verdi, ma anche a tre grandi musicisti, tre direttori d'orchestra recentissimamente scomparsi che hanno segnato con la loro arte momenti indimenticabili nella storia del nostro teatro. Dopo Bruno Bartoletti, che dirigeva il Nabucco inaugurale, sarà ora la volta di Angelo Campori, cioè di uno dei musicisti più amati dagli appassionati musicofili parmigiani, protagonista negli scorsi decenni di tante bellissime serate al Teatro Regio sia durante le Stagioni Liriche che concertistiche. Docente di esercitazioni orchestrali per circa vent'anni nel nostro Conservatorio, fu di casa non solo a Parma, di cui era cittadino adottivo, fu anche di casa nei più grandi teatri del mondo, al fianco dei più celebrati artisti.

Sotto la sua direzione in questa Traviata, Barbara Haveman, Roberta Mattelli, Anna Maria Sanges, Roberto Bencivenga, Giuseppe Altomare, Gaetano Motta, Davide Paltretti, Thierry Delaroche, Enrico Giuseppe Iori, Salvatore Licitra, Walter Darecchio; la ormai storica parte scenica di questo spettacolo era firmata dalla regia di Henning Brockhaus, con le scene di Josef Svoboda, i costumi di Mario Catalano, la coreografia di Miguel Angel; maestro del coro era Marco Faelli, le masse artistiche erano composte dall'Orchestra Sinfonica dell'Emilia-Romagna "Arturo Toscanini" e dal Coro del Teatro Regio di Parma della Cooperativa "Artisti del Coro" di Parma.

Si ricorda che l'ingresso alla proiezione è gratuito. Per ogni altra informazione, Istituzione Casa della Musica tel. 0521 031170 - infopoint@lacasadellamusica.it; Teatro Regio di Parma, tel. 0521 039399 - contrappunti@teatroregioparma.org.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento