Torrile, in fiamme 2 mezzi in un cantiere: probabile origine dolosa

I Carabinieri di Colorno stanno lavorando per cercare di risalire agli autori dell'incendio che ieri sera è stato appiccato a due mezzi all'interno di un cantiere edile a Gainago. Dopo l'incendio di Sissa torna l'ombra dei clan e della criminalità organizzata

I Carabinieri di Colorno stanno lavorando per cercare di risalire agli autori, ancora ignoti, dell'incendio che ieri sera è stato appiccato a due mezzi all'interno di un cantiere edile a Gainago, nel comune di Torrile, nella Bassa parmense. La principale pista seguita è quella dell'incendio doloso. Secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine due mezzi sono stati incendiati nella notte: il fuoco che ha avvolto uno dei due escavatori è stato spento grazie all'intervento dei Vigili del Fuoco.

Nella Bassa parmense, dopo l'incendio dei mezzi in una cava a Torricella di Sissa, torna l'ombra della criminalità organizzata e dei clan. Le cause dell'incendio e le modalità devono ancora essere stabilite: certo è che il luogo e il tipo di obiettivo colpito potrebbero far pensare anche ad uno scenario di questo tipo. E proprio questa sarebbe una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti. 

IL PENTITO CORTESE: PARMA E' UN BANCOMAT 

PARMA? E' UN TERRENO FERTILE PER LE ESTORSIONI 

Potrebbe interessarti

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Bere alcolici fa male: il vero sballo è dire no

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

  • I 10 elementi che devono essere conservati fuori dal frigorifero

I più letti della settimana

  • Schianto tra due mezzi pesanti in A1: muore un camionista

  • Incidente in piscina: la 12enne parmigiana è morta

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Pauroso schianto tra auto e bici a Noceto: 16enne gravissimo al Maggiore

  • Parma sotto choc per la morte di Sofia Bernkopf: "Una bambina che amava ballare e sorrideva a tutti"

  • Caso Pesci, i medici del Pronto Soccorso: "Legata, con una pallina in bocca e frustata"

Torna su
ParmaToday è in caricamento