Torrile, in fiamme 2 mezzi in un cantiere: probabile origine dolosa

I Carabinieri di Colorno stanno lavorando per cercare di risalire agli autori dell'incendio che ieri sera è stato appiccato a due mezzi all'interno di un cantiere edile a Gainago. Dopo l'incendio di Sissa torna l'ombra dei clan e della criminalità organizzata

I Carabinieri di Colorno stanno lavorando per cercare di risalire agli autori, ancora ignoti, dell'incendio che ieri sera è stato appiccato a due mezzi all'interno di un cantiere edile a Gainago, nel comune di Torrile, nella Bassa parmense. La principale pista seguita è quella dell'incendio doloso. Secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine due mezzi sono stati incendiati nella notte: il fuoco che ha avvolto uno dei due escavatori è stato spento grazie all'intervento dei Vigili del Fuoco.

Nella Bassa parmense, dopo l'incendio dei mezzi in una cava a Torricella di Sissa, torna l'ombra della criminalità organizzata e dei clan. Le cause dell'incendio e le modalità devono ancora essere stabilite: certo è che il luogo e il tipo di obiettivo colpito potrebbero far pensare anche ad uno scenario di questo tipo. E proprio questa sarebbe una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti. 

IL PENTITO CORTESE: PARMA E' UN BANCOMAT 

PARMA? E' UN TERRENO FERTILE PER LE ESTORSIONI 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

Torna su
ParmaToday è in caricamento