Martedì, 15 Giugno 2021
ParmaToday

lifc emilia, continua la donazione di dispositivi anti-covid

Lega Italiana Fibrosi Cistica Emilia è promotrice di una donazione di mascherine FFP3 al reparto di pneumologia dell’Ospedale Maggiore di Parma.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday Lega Italiana Fibrosi Cistica Emilia è promotrice di una donazione di mascherine FFP3 al reparto di pneumologia dell’Ospedale Maggiore di Parma. Si tratta di un lotto che arriva da lontano, partito molto tempo fa che solo oggi trova concretezza nella consegna finale. Anna, volontaria dell’Associazione, durante i primi mesi della pandemia, quando le mascherine erano un’emergenza nell’emergenza, si era da subito attivata, grazie ad un’amica, Erika che vive in Australia, attraverso l’acquisto delle mascherine FFP3 per supportare il Centro di Cura per la Fibrosi Cistica di Parma. In quel periodo, la primavera del 2020, le difficoltà di reperimento oltre che burocratiche erano molte. Il viaggio delle mascherine è stato lungo e non privo di ostacoli, fino ad oggi, quando il desiderio solidale di Anna, Erika e di tutta la LIFC Emilia si è compiuto. Danilo Garattini, Presidente dell’Associazione e papà di un ragazzo affetto da FC, sa bene quanto le mascherine rappresentino uno strumento indispensabile sia nella difesa da Covid-19 ma anche nella prevenzione dei malati di fibrosi cistica nei confronti di altre infezioni, essendo soggetti sensibili. Con soddisfazione ha consegnato le mascherine acquistate grazie all’intervento della volontaria Anna al Centro di Cura FC, Centro di riferimento nel territorio regionale Emilia, specializzato nella diagnosi e cura della patologia, collocato presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Questa donazione racconta di una catena solidale fatta di persone, impegno e determinazione, - sottolinea la vice presidente Antonella Tegoni - Nella difficile battaglia contro il contagio da Coronavirus ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme. Queste 100 mascherine che doniamo oggi mostrano soprattutto un valore umano altissimo per il quale voglio ringraziare Anna e tutti gli associati di Lifc Emilia per il continuo impegno al fine di compiere la nostra mission, nonostante le difficoltà che stiamo affrontano. La fibrosi cistica è una malattia genetica ereditaria, cronica ed evolutiva. Tra le malattie genetiche gravi è quella maggiormente diffusa. I malati di fibrosi cistica, in epoca Covid, sono ancora più fragili, in questo momento di emergenza sanitaria stanno vivendo un doppio pericolo, quello dovuto alla pandemia e quello della propria patologia pregressa. La LIFC EMILIA collabora da sempre in modo stretto con il Centro di Diagnosi e Cura Fibrosi Cistica, La mission dell’Associazione è infatti dare supporto ai malati e alle loro famiglie anche in termini di collaborazione con le strutture socio-sanitarie. Grazie ai fondi raccolti, frutto dell’attività di fundraising, l’Associazione riesce a supportare il Centro con donazioni per implementazione di personale e acquisto di apparecchiature e accessori per la cura dei pazienti. Per maggiori informazioni: www.fibrosicisticaemilia.it

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

lifc emilia, continua la donazione di dispositivi anti-covid

ParmaToday è in caricamento