omicidio di san polo di torrile

"Dolore e sgomento del gruppo AMO COLORNO"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Il drammatico episodio avvenuto in un condominio di San Polo di Torrile, lascia sgomento e tristezza nei cuori di molti cittadini di San Polo di Torrile ma anche di Colorno. Una donna non può morire in casa propria per colpa di un diverbio avuto con qualcuno che perpretava quotidianamente episodi di violenza e rabbia. Il gruppo AMO COLORNO si associa al grandissimo dolore recevuto di familiari, amici e conoscenti tutti. Ciò che però ci lascia allibiti è (secondo la stampa locale e nazionale), che l’uomo non abbia mai ricevuto denunce per i suoi comportamenti violenti e burrascosi sia all’interno delle mura domestiche che nei confronti di alcuni inquilini del palazzo. Se nessuno ha mai denunciato il soggetto violento, non possiamo accusare la lunga burocrazia Italiana e la lentezza del nostro sistema giudiziario. Vien da riflettere. Si poteva evitare questo tragico episodio di cronaca?... Perchè nessuno aveva mai segnalato alle autorità certi comportamenti violenti?... Nicola Scillitani Coordinatore cittadino AMO - COLORNO
Torna su
ParmaToday è in caricamento